Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Archivio Sonoro

Ti trovi qui:Archivio Sonoro | Archivio Sonoro Puglia | Fondo RInaldi | Cerignola. Savino Totaro, macchiettista

Cerignola. Savino Totaro, macchiettista (55)

isòvnxklm

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro recita una delle sue composizioni in rima (46 strofe di quattro versi AABB).

  • Durata 04:37
  • Data Mercoledì, 20 Agosto 1975
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce
  • Autore Giovanni Rinaldi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro recita e canta la macchietta Carlino, elegante conquistatore di donne.

  • Durata 02:19
  • Data Mercoledì, 20 Agosto 1975
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce, Gaetano Lorusso (nato nel 1902) bracciante: chitarra
  • Autore Giovanni Rinaldi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro recita e canta la macchietta Il salamin. La composizione presenta evidenti allusioni sessuali.

  • Durata 02:05
  • Data Mercoledì, 20 Agosto 1975
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce, Gaetano Lorusso (nato nel 1902) bracciante: chitarra
  • Autore Giovanni Rinaldi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro recita e canta la macchietta Da una faccina tonda.

  • Durata 02:00
  • Data Mercoledì, 20 Agosto 1975
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce, Gaetano Lorusso (nato nel 1902) bracciante: chitarra
  • Autore Giovanni Rinaldi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro recita e canta la macchietta O camurrista. Frammento.

  • Durata 00:30
  • Data Mercoledì, 20 Agosto 1975
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce, Gaetano Lorusso (nato nel 1902) bracciante: chitarra
  • Autore Giovanni Rinaldi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro recita e canta la macchietta Mannaggia a u peccate.

  • Durata 02:24
  • Data Mercoledì, 20 Agosto 1975
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce; Gaetano Lorusso (nato nel 1902) bracciante: chitarra
  • Autore Giovanni Rinaldi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro recita un lungo monologo in forma di scioglilingua pieno di nonsense e gioco dei contrari. Un pezzo di maestria linguistica.

  • Durata 03:24
  • Data Mercoledì, 20 Agosto 1975
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce
  • Autore Giovanni Rinaldi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro recita e canta la macchietta della quadriglia (la quaraquiglia). Il capoballo comanda i movimenti con frasi in francese. Il padrone di casa, ignorante e padre di Mariantonia, la bella del paese, lo blocca ad ogni comando travisando il senso delle frasi e prendendole per offese a lui, alla figlia e ai presenti. Il capoballo spiega e riprende la guida della serata, così a seguire, con numerosi fraintendimenti. Si intermezza con il canto Mariantonia. Lo schema si ripete due volte.

  • Durata 04:41
  • Data Mercoledì, 20 Agosto 1975
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce; Gaetano Lorusso (nato nel 1902) bracciante: chitarra
  • Autore Giovanni Rinaldi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro recita un intero brano di un lungo testo, da lui imparato a memoria, di propaganda comunista, su socialismo e fascismo e sulla struttura sociale dello stato sovietico (scritto nei primi anni del secondo dopoguerra). Lo si riporta a dimostrazione dell'eccezionale capacità di Totaro nel mandare a memoria intere letture, anche complesse, accompagnata da una grande capacità di riproduzione orale.

  • Durata 06:32
  • Data Mercoledì, 20 Agosto 1975
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce
  • Autore Giovanni Rinaldi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro recita e canta la macchietta Pipp'e tabacchera. La composizione presenta evidenti allusioni sessuali.

  • Durata 02:22
  • Data Mercoledì, 20 Agosto 1975
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce; Gaetano Lorusso (nato nel 1902) bracciante: chitarra; Savino Di Bari (nato nel 1901) contadino, operaio: mandolino, banjo
  • Autore Giovanni Rinaldi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro recita un lungo monologo in forma di scioglilingua pieno di nonsense e gioco dei contrari. Un pezzo di maestria linguistica.

  • Durata 02:09
  • Data Mercoledì, 20 Agosto 1975
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce
  • Autore Giovanni Rinaldi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro recita un lungo monologo in rima ripreso dal poeta popolare Piazzolla di Barletta, modello e ispirazione per Savino Totaro, che ne mutua testi e modalità espressive, senza condividerne l'impostazione politica, in epoca fascista, favorevole al regime.

  • Durata 02:59
  • Data Mercoledì, 20 Agosto 1975
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce
  • Autore Giovanni Rinaldi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro recita un monologo in rima in forma di predica, intriso di critiche a fatti e situazioni ambientabili nel periodo fascista.

  • Durata 05:40
  • Data Mercoledì, 20 Agosto 1975
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce
  • Autore Giovanni Rinaldi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro recita e canta la macchietta dello schermitore (sulla stessa aria di Pipp’e a tabacchera).

  • Durata 01:21
  • Data Mercoledì, 20 Agosto 1975
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce; Gaetano Lorusso (nato nel 1902) bracciante: chitarra; Savino Di Bari (nato nel 1901) contadino, operaio: mandolino, banjo
  • Autore Giovanni Rinaldi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro recita una sua composizione in rima. Si presenta come "il poeta di Cerignola e non di Barletta" (per non essere confuso con Luigi Piazzolla). Ambientata negli anni di Badoglio ricorda le malefatte fasciste nel Ventennio e la libertà raggiunta con l'aiuto di americani e inglesi.

  • Durata 03:57
  • Data Sabato, 23 Agosto 1975
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce
  • Autore Giovanni Rinaldi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro recita una composizione in rima del poeta popolare Luigi Piazzolla di Barletta, suo modello e fonte di ispirazione. Ambientato nel Ventennio, il testo è dichiaratamente antisocialista e favorevole al regime, esaltando le azioni dei fascisti e le opere realizzate. Savino Totaro, militante comunista, lo riporta come prova di memoria, perché da Piazzolla riprende la forma, ribaltando però, nelle sue composizioni, i contenuti.

  • Durata 06:41
  • Data Sabato, 23 Agosto 1975
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce
  • Autore Giovanni Rinaldi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro recita una composizione in rima del poeta popolare Luigi Piazzolla di Barletta, suo modello e fonte di ispirazione. Scene di vita quotidiana, l'inflazione, i soldi che non bastano mai, il faticoso e complesso lavoro del contadino.

  • Durata 02:17
  • Data Sabato, 23 Agosto 1975
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce
  • Autore Giovanni Rinaldi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro recita una composizione in rima del poeta popolare Luigi Piazzolla di Barletta. Ironia di costume, in particolare sulle donne emancipate e libere.

  • Durata 05:48
  • Data Sabato, 23 Agosto 1975
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce
  • Autore Giovanni Rinaldi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro racconta la trama di una scenetta comica che recitava con un suo amico. Si recitava soprattutto nel periodo carnevalesco.

  • Durata 04:08
  • Data Sabato, 23 Agosto 1975
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce
  • Autore Giovanni Rinaldi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro intona una canzonetta del ventennio fascista che ha per protagoniste le donne africane di pelle nera (sull’aria del Tango delle capinere) delle quali si innamora un soldato.

  • Durata 00:47
  • Data Sabato, 23 Agosto 1975
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce
  • Autore Giovanni Rinaldi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro canta una serenata di sua composizione.

  • Durata 01:33
  • Data Mercoledì, 27 Agosto 1975
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce
  • Autore Giovanni Rinaldi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro recita una lunga filastrocca nonsense (sul modello delle filastocche dei contrari).

  • Durata 01:01
  • Data Mercoledì, 27 Agosto 1975
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce
  • Autore Giovanni Rinaldi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro recita una sua lunga composizione in rima. Il testo ha venature politiche e di costume, sulle donne, i giovani e sulla condizione dei contadini e della povera gente. Nel testo è riportata la data 1971.

  • Durata 04:08
  • Data Mercoledì, 27 Agosto 1975
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce
  • Autore Giovanni Rinaldi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro racconta le sue feste del Primo Maggio, unico giorno dell'anno (oltre ai giorni di sciopero) in cui non andava a lavorare in campagna, mentre non interrompeva il lavoro nemmeno a Pasqua e Natale. La raccolta fondi per la festa e gli aspetti organizzativi. Le differenze tra l'indifferenza odierna e la partecipazione di massa negli anni del Dopoguerra. Descrizione dei cortei e dei gruppi partecipanti (le biciclette, le motociclette, i cavalli bardati, i trattori, i carri). Uno dei protagonisti era Sciasciàll, con il suo carro con la botte di vino. Le attrezzature del lavoro agricolo (aratri ecc.). Si racconta di Spacconeanziano che suonava la fisarmonica nel corteo accompagnando il ballo delle zingarelle, la quadriglia. Savino durante il corteo recitava anche le sue macchiette, mentre l'amico Angelo Debono cantava le sue canzoni napoletane.

  • Durata 09:29
  • Data Lunedì, 25 Aprile 1977
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce
  • Autore Paola Sobrero, Alberto Vasciaveo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro recita la macchietta di Carlino, il corteggiatore.

  • Durata 01:32
  • Data Lunedì, 25 Aprile 1977
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce
  • Autore Paola Sobrero, Alberto Vasciaveo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro recita la macchietta del salamino. Evidenti le allusioni sessuali.

  • Durata 02:00
  • Data Lunedì, 25 Aprile 1977
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce
  • Autore Paola Sobrero, Alberto Vasciaveo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro canta degli stornelli di campagna, solitamente eseguiti sul lavoro, ma che eccezionalmente venivano cantati dalle donne sui carri della festa del Primo Maggio.

  • Durata 01:22
  • Data Lunedì, 25 Aprile 1977
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce
  • Autore Paola Sobrero, Alberto Vasciaveo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro canta un'altra strofa degli stornelli di campagna che venivano cantati dalle donne sui carri la festa del Primo Maggio. Il lavoratore nello stornello si rivolge alla madre, perché possa vedere le condizioni di lavoro a cui è soggetto.

  • Durata 00:18
  • Data Lunedì, 25 Aprile 1977
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce
  • Autore Paola Sobrero, Alberto Vasciaveo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro racconta la militanza politica nei primi anni del Dopoguerra. Le discussioni accese per far proselitismo per il partito comunista e per il sindacato, la CGIL. "Un analfabeta quello che dice è la verità. Quello che non dice la verità è il professionista, è l'intellettuale, perché quello è come il mulo: studia la notte come prenderà per fesso il padrone il giorno seguente. Mentre quello che dice il popolo, dice la verità". Racconta poi del lavoro di scavatore, il grabellotto (come in Emilia gli scariolanti) e della fatica di zappare per ore (gli adulti) e di trasportare terra (i ragazzi) in condizioni estreme, sotto il sole, vestiti delle sole mutande, sporchi di terra e della fuliggine proveniente dalle ristoppie bruciate dopo la mietitura. Poi si tornava a casa e non si trovava da mangiare.

  • Durata 03:11
  • Data Lunedì, 25 Aprile 1977
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce
  • Autore Paola Sobrero, Alberto Vasciaveo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro racconta di quando recitava con gli amici le sue macchiette. Il travestimento, la recitazione. Ricorda quando recitava La rogna (spesso nelle feste nuziali) e il pubblico cominciava a grattarsi, sollecitato dai suoi gesti e smorfie.

  • Durata 02:47
  • Data Lunedì, 25 Aprile 1977
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce
  • Autore Paola Sobrero, Alberto Vasciaveo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro recita e canta la sua composizione La rogna, una macchietta in cui importante è anche la parte gestuale e mimica dell'interpretazione.

  • Durata 02:37
  • Data Lunedì, 25 Aprile 1977
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce
  • Autore Paola Sobrero, Alberto Vasciaveo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro racconta come si trascorrevano le sere in masseria. Le storie, i romanzi cavallereschi e gli anziani narratori.

  • Durata 03:44
  • Data Lunedì, 25 Aprile 1977
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce
  • Autore Paola Sobrero, Alberto Vasciaveo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro racconta la storia di Nicola Morra, bandito cerignolano. Era una delle tante storie che si raccontavano la sera in masseria.

  • Durata 09:27
  • Data Lunedì, 25 Aprile 1977
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce
  • Autore Paola Sobrero, Alberto Vasciaveo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro racconta la storia di Nannurchje e Nannorchje, una coppia di giganti (orchi) che viveva in un bosco.

  • Durata 06:09
  • Data Lunedì, 25 Aprile 1977
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce
  • Autore Paola Sobrero, Alberto Vasciaveo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro racconta la fatica dei lavori di trebbiatura nella masseria La torre (Borgo Libertà, presso Cerignola). I turni di lavoro massacranti (primo turno ore 4–14, secondo turno ore 14-24). L'acqua per cuocere la "cena" (l'acquasale) prelevata da un pozzo lontano chilometri. Il lavoro con le macchine mietitrebbiatrici, rumore e calore insopportabili.

  • Durata 04:47
  • Data Lunedì, 25 Aprile 1977
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce
  • Autore Paola Sobrero, Alberto Vasciaveo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro racconta le occupazioni delle terre. I cortei festosi, la divisione dei pezzi di terra, i simboli identificativi, il rapporto organizzazione spontanea/sindacato. I dirigenti di partito e del sindacato che non volevano apparire come organizzatori di queste iniziative. Il ricordo di Di Vittorio unico leader sempre in prima fila e al fianco dei lavoratori.

  • Durata 05:34
  • Data Lunedì, 25 Aprile 1977
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce
  • Autore Paola Sobrero, Alberto Vasciaveo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    In un incontro appositamente organizzato (in una casa di campagna vicino alla città) dai ricercatori, il gruppo dei suonatori di Angelo Debono (Gaetano Lorusso alla chitarra e Biagio Di Stasi al mandolino) e Savino Totaro eseguono insieme alcune delle macchiette di Totaro così come vengono presentate spesso nelle cerimonie festive. Apre Angelo Debono, che esegue una macchietta cantata, infarcita di doppisensi, il cui titolo è Pipp’e a tabbacchere.

  • Durata 03:23
  • Data Sabato, 28 Maggio 1977
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce; Angelo Debono (nato nel 1910) bracciante: voce; Biagio Di Stasi (nato nel 1910): mandolino; Gaetano Lorusso (nato nel 1902) bracciante: chitarra
  • Autore Giovanni Rinaldi, Paola Sobrero, Alberto Vasciaveo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro recita e canta la sua macchietta La rogna. La recita interpretandola con la gestualità e la mimica necessarie a renderla un "pezzo teatrale".

  • Durata 03:28
  • Data Sabato, 28 Maggio 1977
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce; Angelo Debono (nato nel 1910) bracciante: voce; Biagio Di Stasi (nato nel 1910): mandolino; Gaetano Lorusso (nato nel 1902) bracciante: chitarra
  • Autore Giovanni Rinaldi, Paola Sobrero, Alberto Vasciaveo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro recita una scenetta comica di origine napoletana.

  • Durata 02:16
  • Data Sabato, 28 Maggio 1977
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce; Angelo Debono (nato nel 1910) bracciante: voce; Biagio Di Stasi (nato nel 1910): mandolino; Gaetano Lorusso (nato nel 1902) bracciante: chitarra
  • Autore Giovanni Rinaldi, Paola Sobrero, Alberto Vasciaveo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro recita una scenetta comica di origine napoletana.

  • Durata 02:13
  • Data Sabato, 28 Maggio 1977
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce; Angelo Debono (nato nel 1910) bracciante: voce; Biagio Di Stasi (nato nel 1910): mandolino; Gaetano Lorusso (nato nel 1902) bracciante: chitarra
  • Autore Giovanni Rinaldi, Paola Sobrero, Alberto Vasciaveo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro recita e canta la macchietta della quadriglia (la quaraquiglia). Il capoballo comanda i movimenti con frasi in francese. Il padrone di casa, ignorante e padre di Mariantonia, la bella del paese, lo blocca ad ogni comando travisando il senso delle frasi e prendendole per offese a lui, alla figlia e ai presenti. Il capoballo spiega gli equivoci e riprende la guida della serata. Si intermezza con il canto Mariantonia (in cui si inserisce Angelo Debono).

  • Durata 05:38
  • Data Sabato, 28 Maggio 1977
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce; Angelo Debono (nato nel 1910) bracciante: voce; Biagio Di Stasi (nato nel 1910): mandolino; Gaetano Lorusso (nato nel 1902) bracciante: chitarra
  • Autore Giovanni Rinaldi, Paola Sobrero, Alberto Vasciaveo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro recita e canta la macchietta M'hanni rotti il mio cistino niro nerocon evidenti allusioni sessuali.

  • Durata 02:35
  • Data Sabato, 28 Maggio 1977
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce; Biagio Di Stasi (nato nel 1910): mandolino; Gaetano Lorusso (nato nel 1902) bracciante: chitarra
  • Autore Giovanni Rinaldi, Paola Sobrero, Alberto Vasciaveo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro recita e canta la macchietta Il salamino con evidenti allusioni sessuali.

  • Durata 01:58
  • Data Sabato, 28 Maggio 1977
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce; Biagio Di Stasi (nato nel 1910): mandolino; Gaetano Lorusso (nato nel 1902) bracciante: chitarra
  • Autore Giovanni Rinaldi, Paola Sobrero, Alberto Vasciaveo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Testo: E cume vogghie fè 
    e ghej la nott' non dorme 
    me coreche u sunn' perse 
    e ghei ch'i scarpe rott' ue menenna mej

    Po' pigghj'e faceve quidd': Calaim'e non meteime! 

    E cume vogghie fèj 
    e la fertuna mej 
    me l'anne carcerate 
    a llu mio bell' ue menenna mej 

    E ue madonn' dureite 
    e ue madonn' durej 
    se nonn'agghj'a quidde vagnoune 
    e ghej non me mareite ghej non me mareite

    Calaim'e non meteime! 

    E ue madonn'e cCriste 
    e ue madonn'e cCriste 
    non vogghie lu cafoune 
    j vogghie l'artist' j vogghie l'artiste

    Calaim'e non meteim'uagnò! 

    E cume vogghie fej 
    e cume vogghie fej 
    e preime 'n galeire 
    e moue a sserv'o rre moue a sserv'o rre

    E ue madonna 
    de l'Addulureite 
    a preime gheve bunn' 
    e moue so scargerreite moue so scargerreite

    Calaim'e non meteim'uagnou! 

    E ue madonn' 
    e de l'Addulurej(te) 
    e scansamille toue 
    da li suldaite uè da li suldaite

    E ue madonn' 
    madonn' de la Salett' 
    la feine de la guerr' 
    e ghej t'aspett' e ghej t'aspett'

    Calaim'e non meteime! 

    E come posso fare/ io la notte non dormo/ mi metto a letto senza sonno/ e con le scarpe rotte ragazza mia// Poi piglia e faceva quello [il soprastante]: "Ci pieghiamo e non mietiamo!"// E come posso fare/ è la mia sorte/ me l'hanno carcerato/ il mio bello ragazza mia// Oh Madonna dorata/ oh Madonna dorata / se non posso avere quel ragazzo/ io non mi sposo io non mi sposo// Ci pieghiamo e non mietiamo!// Oh madonna e Cristo/ oh Madonna e Cristo/ non voglio il cafone/ io voglio l'artigiano io voglio l'artigiano// Ci pieghiamo e non mietiamo ragazzi!// E come posso fare/ e come posso fare/ prima in galera/ e ora a servire il re [in guerra] ora a servire il re// Oh Madonna dell'Addolorata/ era meglio prima/ di ora che sono scarcerato di ora che sono scarcerato// Ci pieghiamo e non mietiamo ragazzi!// Oh Madonna dell'Addolorata/ evitami tu/ di andar soldato di andar soldato// Oh Madonna Madonna della Saletta/ alla fine della guerra/ io ti aspetto io ti aspetto// Ci pieghiamo e non mietiamo! 

    Savino Totaro canta gli stornelli cerignolani che si eseguivano durante i lavori agricoli, in particolare la mietitura. Savino inserisce come parte integrante del canto anche gli intercalari con le grida dei caporali che incitavano a lavorare e a non distrarsi con le canzoni (Calaim e non metèime, uagnò!: "vi piegate ma non mietete, ragazzi!").

  • Durata 04:58
  • Data Sabato, 28 Maggio 1977
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce; Angelo Debono (nato nel 1910) bracciante: voce; Biagio Di Stasi (nato nel 1910): mandolino; Gaetano Lorusso (nato nel 1902) bracciante: chitarra
  • Autore Giovanni Rinaldi, Paola Sobrero, Alberto Vasciaveo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro canta una sua composizione satirica sull'aria della canzone napoletana Dduje Paravise (Melina-E. A. Mario, 1928).

  • Durata 02:07
  • Data Martedì, 15 Novembre 1977
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce
  • Autore Giovanni Rinaldi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro canta una sua composizione sull'aria di M'aggia curà, macchietta napoletana (autore Giuseppe Cioffi, 1940), interpretata tra gli altri da Nino Taranto.

  • Durata 01:53
  • Data Martedì, 15 Novembre 1977
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce
  • Autore Giovanni Rinaldi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Rosa Laguardia canta una strofetta di una macchietta a sfondo e allegoria sessuale. Ascolta l'interpretazione di Savino Totaro. Rosa dice di averla imparata da uno zio, che lei ricorda come Piripicchio (ma questo era il nome di una delle macchiette che eseguiva, il suo soprannome era in realtà Ticch'tì), autore di scenette e macchiette comiche e amico di Savino Totaro. E' lo stesso repertorio da cui attinge anche Totaro.

  • Durata 00:23
  • Data Lunedì, 10 Novembre 1975
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Rosa Laguardia (nata nel 1909) casalinga: voce
  • Autore Giovanni Rinaldi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Rosa Laguardia canta una strofetta di una macchietta in forma di serenata. Dice di averla imparata da uno zio, che lei ricorda come Piripicchio (ma questo era il nome di una delle macchiette che eseguiva, in realtà il suo soprannome era Ticch’tì), autore di scenette e macchiette comiche e amico di Savino Totaro. E' lo stesso repertorio da cui attinge Totaro.

  • Durata 00:18
  • Data Lunedì, 10 Novembre 1975
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Rosa Laguardia (nata nel 1909) casalinga: voce
  • Autore Giovanni Rinaldi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Rosa Laguardia canta una strofetta di una macchietta in forma di serenata. Dice di averla imparata da uno zio, che lei ricorda come Piripicchio (ma questo era il nome di una delle macchiette che eseguiva, in realtà il suo soprannome era Ticch’tì), autore di scenette e macchiette comiche e amico di Savino Totaro. E' lo stesso repertorio da cui attinge Totaro.

  • Durata 01:46
  • Data Lunedì, 10 Novembre 1975
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Rosa Laguardia (nata nel 1909) casalinga: voce; Angelo Debono (nato nel 1910) bracciante: voce
  • Autore Giovanni Rinaldi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Ciccillo Borrelli declama un testo in rima probabilmente ascoltato dal poeta popolare di strada Luigi Piazzolla di Barletta.

  • Durata 00:53
  • Data Lunedì, 15 Novembre 1976
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Francesco Ciccillo Borrelli (nato nel 1916) bracciante: mandolino
  • Autore Giovanni Rinaldi, Paola Sobrero, Alberto Vasciaveo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro spiega che Piripicchio era la macchietta eseguita da un suo amico (ne esegue l'incipit), anche lui valente macchiettista soprannominato cumbà Michelìn' Tich'tì, che a differenza sua pretendeva di essere pagato da chi lo chiamava per divertire i partecipanti delle serate di cerimonia o di festa.

  • Durata 01:14
  • Data Domenica, 25 Aprile 1976
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce
  • Autore Giovanni Rinaldi, Paola Sobrero, Alberto Vasciaveo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Una delle più lunghe composizioni di Savino Totaro (46 strofe di quattro versi). Affronta temi variegati: la condizione dei contadini, la vita quotidiana e i prezzi che aumentano, il comportamento delle donne e il rapporto tra i sessi.

  • Durata 05:02
  • Data Martedì, 05 Ottobre 1976
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce
  • Autore Giovanni Rinaldi, Paola Sobrero, Alberto Vasciaveo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro spiega il perché dell'incipit sempre dedicato ai Santi e lo motiva come una forma di captatio benevolentiae verso il pubblico, per poi scoprire i "veri" argomenti della composizione.

  • Durata 01:45
  • Data Martedì, 05 Ottobre 1976
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce
  • Autore Giovanni Rinaldi, Paola Sobrero, Alberto Vasciaveo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro recita una sua composizione in rima. Si presenta come "il poeta di Cerignola e non di Barletta" (per non essere confuso con Luigi Piazzolla). Ambientata negli anni di Badoglio ricorda le malefatte fasciste nel Ventennio e la libertà raggiunta con l'aiuto di americani e inglesi.

  • Durata 03:52
  • Data Martedì, 05 Ottobre 1976
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce
  • Autore Giovanni Rinaldi, Paola Sobrero, Alberto Vasciaveo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Savino Totaro racconta le origini delle sue poesie, gli argomenti, gli spunti da cui partire, le occasioni in cui presentarle. Poi aggiunge di aver provato a crearne di nuove e recita la prima strofetta composta qualche giorno prima e che sarà l'inizio di una nuova composizione. Parla degli anni di scuola (ne ha frequentati sette), della scuola di ieri e di quella di oggi, con gli studenti che prima studiano e poi possono fare solo gli operai in fabbrica. Ricorda a memoria alcuni brani che spiegano "cos'è la cultura".

  • Durata 05:07
  • Data Martedì, 05 Ottobre 1976
  • Luogo Cerignola
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Esecutore Savino Totaro (nato nel 1906) contadino: voce
  • Autore Giovanni Rinaldi, Paola Sobrero, Alberto Vasciaveo