Archivio Sonoro

Ti trovi qui:Archivio Sonoro | Archivio Sonoro Campania | Fondo Paolo Apolito | Rosa Di Lillo, Teggiano 1981-82 | R. Di Lillo, Teggiano 1981-82 (03-04)

R. Di Lillo, Teggiano 1981-82 (03-04) (32)

isòvnxklm

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    L'informatrice racconta una storia comica che ha per protagonisti alcuni briganti. La registrazione purtroppo non documenta l'intera narrazione della vicenda.

    Data: 1981-82

  • Durata 02:08
  • Luogo Teggiano
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonima: voce
  • Autore Rosa Di Lillo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    L'informatore recita alcuni scioglilingua, storie in rima e filastrocche.

    Data: 1981-82

  • Durata 01:43
  • Luogo Teggiano
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonimo: voce
  • Autore Rosa Di Lillo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Narrazione di una storia che ha per protagonisti due fratelli, uno stolto e uno savio, che vengono messi alla prova dal loro tutore.

    Data: 1981-82

  • Durata 01:41
  • Luogo Teggiano
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonimo: voce
  • Autore Rosa Di Lillo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    L'informatore presenta la leggenda di Bertoldo: una serie di racconti brevi che narrano le prodezze di un villano sapiente che esprime al cospetto del sovrano battute argute e perle di saggezza popolare.

    Data: 1981-82

  • Durata 03:13
  • Luogo Teggiano
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Di Candia Antonio: voce
  • Autore Rosa Di Lillo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    L'informatrice, di anni 75, prima recita e poi canta alcuni versi che narrano la storia di un pescatore; un giovane uomo che recuperò l'anello della regina di Francia in fondo al mare conquistando il cuore della regina.

    Data: 1981-82

  • Durata 03:24
  • Luogo Teggiano
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Carmela S.: voce
  • Autore Rosa Di Lillo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    L'informatrice recita alcuni versi di tema amoroso utilizzati probabilmente in esecuzioni cantate, poi narra una leggenda su chi nasce la notte di Natale.

    Data: 1981-82

  • Durata 02:04
  • Luogo Teggiano
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonima: voce
  • Autore Rosa Di Lillo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    L'informatrice narra un breve racconto di fantasia.

    Data: 1981-82

  • Durata 01:09
  • Luogo Teggiano
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonima: voce
  • Autore Rosa Di Lillo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    L'informatrice accenna una breve storia in filastrocca con contenuti ironici.

    Data: 1981-82

  • Durata 01:00
  • Luogo Teggiano
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonima: voce
  • Autore Rosa Di Lillo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Recitazione di una preghiera vernacolare in rima.

    Data: 1981-82

  • Durata 01:06
  • Luogo Teggiano
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Di Candia Rosa: voce
  • Autore Rosa Di Lillo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Gli informatori recitano una storia in rima sulla vita di San Nicola.

    Data: 1981-82

  • Durata 03:33
  • Luogo Teggiano
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonimi: voce
  • Autore Rosa Di Lillo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Canto religioso invocativo di Sant'Antonio.

    Data: 1981-82

  • Durata 01:58
  • Luogo Teggiano
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Setaro Carmela: voce
  • Autore Rosa Di Lillo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Canto religioso. Nel finale della traccia gli informatori commentano il testo e si confrontano su quale brano o storia eseguire.

    Data: 1981-82

  • Durata 02:19
  • Luogo Teggiano
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonimi: voce
  • Autore Rosa Di Lillo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Gli informatori raccontano la favola di due fratelli, uno ricco e uno povero, che superano prove e tranelli per finire poi in tribunale a risolvere una contesa per un maiale.

    Data: 1981-82

  • Durata 04:44
  • Luogo Teggiano
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Di Candia Antonio: voce
  • Autore Rosa Di Lillo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Canto monodico su una forma di accompagnamento in maggiore.

    Data: 1981-82

  • Durata 04:58
  • Luogo Teggiano
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Esecutori: Antonio Manzolillo (contadino): organetto; Antonio Tropiano e Antonio Lo Buglio (manovale, 55 anni): voce
  • Autore Rosa Di Lillo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Canto monodico su una forma di accompagnamento in maggiore.

    Data: 1981-82

  • Durata 05:42
  • Luogo Teggiano
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Antonio Manzolillo (contadino): organetto; Antonio Tropiano e Antonio Lo Buglio (manovale, 55 anni): voce
  • Autore Rosa Di Lillo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Canto monodico con testo di tema amoroso su una forma di accompagnamento in maggiore. Incipit poco comprensibile.

    Data: 1981-82

  • Durata 05:10
  • Luogo Teggiano
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Antonio Manzolillo (contadino): organetto; Antonio Tropiano e Antonio Lo Buglio (manovale, 55 anni): voce
  • Autore Rosa Di Lillo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Canto monodico con testo di tema amoroso su una forma di accompagnamento in maggiore. Il testo contiene alcuni saluti rivolti a una ragazza e ai suoi parenti, molto probabilmente era utilizzato per l'esecuzione di serenate.

    Data: 1981-82

  • Durata 04:47
  • Luogo Teggiano
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Antonio Manzolillo (contadino): organetto; Antonio Tropiano e Antonio Lo Buglio (manovale, 55 anni): voce
  • Autore Rosa Di Lillo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Canto monodico con testo di tema amoroso su una forma di accompagnamento in maggiore.

    Data: 1981-82

  • Durata 02:30
  • Luogo Teggiano
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Antonio Manzolillo (contadino): organetto; Antonio Tropiano e Antonio Lo Buglio (manovale, 55 anni): voce
  • Autore Rosa Di Lillo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    L'informatrice recita uno strambotto d'amore poi esegue una ninna nanna.

    Data: 1981-82

  • Durata 01:12
  • Luogo Teggiano
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Signora Antonia: voce
  • Autore Rosa Di Lillo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Esecuzione di un canto monodico con testo di tema amoroso.

    Data: 1981-82

  • Durata 00:37
  • Luogo Teggiano
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Signora Antonia: voce
  • Autore Rosa Di Lillo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Recitazione di alcuni proverbi, scioglilingua, e di un testo d'amore con incipit: L'aggë cammënatë la nottatë pe truwà la piantë.

    Data: 1981-82

  • Durata 01:50
  • Luogo Teggiano
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Carrano Valia: voce
  • Autore Rosa Di Lillo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    L'informatrice recita alcuni indovinelli che definisce "scandalosi" e per questo manifesta qualche resistenza nel riferirli.

    Data: 1981-82

  • Durata 02:25
  • Luogo Teggiano
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonima: voce
  • Autore Rosa Di Lillo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Ninna nanna. La registrazione non documenta l'intera esecuzione.

    Data: 1981-82

  • Durata 01:39
  • Luogo Teggiano
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonima: voce
  • Autore Rosa Di Lillo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Esecuzione di una ninna nanna con testo di tema religioso. L'informatrice si interrompe e commenta il canto, poi presenta un altro racconto.

    Data: 1981-82

  • Durata 01:33
  • Luogo Teggiano
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonima: voce
  • Autore Rosa Di Lillo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    L'informatrice racconta una favola (cunto) che ha per protagonista un ragazzo che, dopo essersi sposato, scopre che la moglie faceva sparire la carne dal ragù cucinato. Il giovane sposo decide di abbandonare sposa e casa ma sul cammino incontra una donna anziana che gli offre alcuni consigli su come risolvere i suoi guai e controllare la moglie. Così decide di tornare indietro e da quel momento uno spirito sembra vigilare sulla casa. La sposa scopre di essere controllata e ripresa ogni volta che prova a combinare qualche malefatta in assenza del marito, così propone al marito di cambiare casa ricevendo però in risposta un diniego.

    Data: 1981-82

  • Durata 07:41
  • Luogo Teggiano
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonima: voce
  • Autore Rosa Di Lillo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    L'informatrice, di anni 90, recita alcuni versi di una canzone satirica; si interrompe in alcuni punti per ricordare i versi seguenti.

    Data: 1981-82

  • Durata 01:24
  • Luogo Teggiano
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore De Paola Maria: voce
  • Autore Rosa Di Lillo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    L'informatrice, di anni 90, recita i versi di alcune canzoni con testi di tema amoroso.

    Data: 1981-82

  • Durata 01:19
  • Luogo Teggiano
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore De Paola Maria: voce
  • Autore Rosa Di Lillo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    L'informatrice, di anni 90, racconta la favola di Aniello e Anella, due ragazzi che dopo aver perso la madre si trovano a vivere con una matrigna malvagia che li rifiuta e costringe il padre dei due ragazzi ad allontanarli di casa. Aniello e Anella vengono abbandonati su una montagna e portano con loro dei semi da lasciare durante il percorso per non perdersi e tornare in paese. Nel lungo peregrinare tra i monti i due si imbattono in una tenuta regale dove iniziano a rubare ortaggi e frutti. Scoperti si arrendono alle minacce di morte e sotto ricatto Anella è costretta a sposare il principe. Si sistemano nella reggia dove c'è una stanza segreta con un grosso pescecane. Il destino fa incontrare i due ragazzi con il padre e la matrigna che vivevano in condizioni di indigenza; i due protagonisti, senza farsi riconoscere dal padre e dalla matrigna, riescono con un sotterfugio a donargli alcune monete d'oro nascoste nel grano. Il racconto della favola contiene alcuni versi recitati in rima che narrano la parte finale della vicenda. La storia si risolve con il ritorno del re che dopo anni di assenza riconquista il trono e, ascoltato il racconto di Aniello e Anella e dei torti subiti, compie giustizia vendicandosi con la figlia della matrigna. Dello stesso racconto sono presenti altre interpretazioni nelle raccolte Teggiano I-II, e V-IV della stessa autrice.

    Data: 1981-82

  • Durata 24:33
  • Luogo Teggiano
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore De Paola Maria: voce
  • Autore Rosa Di Lillo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    L'informatrice narra la leggenda (il racconto manca della parte iniziale) di un uomo che sposò a sua insaputa una magara (strega). Nel corso del racconto l'informatrice riferisce l'usanza di recarsi dalle fattucchiere per risolvere alcuni problemi; poi parla della noce di Benevento, un luogo dove si incontravano le magare beneventane per fare fatture o liberare dal malocchio. Inoltre, descrive gli effetti delle fatture e le possibilità risolutive offerte dalla magia per determinati problemi; si ricordano alcuni aneddoti e storie del paese, su parenti e conoscenti, legati alla magia e alle magare.

    Data: 1981-82

     

  • Durata 09:07
  • Luogo Teggiano
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore De Paola Maria: voce
  • Autore Rosa Di Lillo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    L'informatrice racconta una breve favola in prosa cha narra di un'anziana mendicante che riceve l'elemosina da una bambina. Poi recita i versi, probabilmente di un canto religioso, che hanno per incipit: "Albero di Dio dal cielo calasti". Infine propone alcune formule utilizzate nei brindisi in contesti conviviali.

    Data: 1981-82

  • Durata 02:33
  • Luogo Teggiano
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonima: voce
  • Autore Rosa Di Lillo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Recitazione di una serie di versi di tema amoroso utilizzati nelle esecuzioni cantate. La registrazione contiene un altro strambotto di senso compiuto che ha per incipit il verso: Mo cë ne venë la cordë di amantë.

    Data: 1981-82

  • Durata 01:45
  • Luogo Teggiano
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonima: voce
  • Autore Rosa Di Lillo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Recitazione di alcuni versi di tema amoroso utilizzati in passato nelle esecuzioni cantate. Nel finale l'informatrice recita in prosa una storiella, denominata di Gervaso, che presenta un personaggio dai tratti comici.

    Data: 1981-82

  • Durata 01:19
  • Luogo Teggiano
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonima: voce
  • Autore Rosa Di Lillo