Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Archivio Sonoro

Ti trovi qui:Archivio Sonoro | Archivio Sonoro Campania | Fondo Leydi-Campania | A. Cavallaro, S. Cianniello, Somma vesuviana 1984

A. Cavallaro, S. Cianniello, Somma vesuviana 1984 (4)

isòvnxklm

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Canto a figliola in onore della Madonna di Castello. Nel testo si fa riferimento alla paranza d''o 'Gnundo, una delle paranze tradizionali storiche di Somma Vesuviana, che è quella documentata. Il canto a figliola non prevede l'accompagnamento strumentale, ha un andamento ritmico libero e la presenza del coro nella cadenza finale lo differenzia dalla fronna. La qualità della registrazione, che inizia ad esecuzione già cominciata, non è ottima. La voce del cantore è amplificata da un microfono.

  • Durata 01:08
  • Data Giovedì, 03 Maggio 1984
  • Luogo Somma Vesuviana
  • Provincia Napoli
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonimi: voce maschile, voci
  • Autore Amina Cavallaro, Salvatore Cianniello

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Breve esecuzione di un ballo sul tamburo. La qualità della registrazione non è ottima. In sottofondo le voci dei partecipanti al ballo.

  • Durata 01:13
  • Data Giovedì, 03 Maggio 1984
  • Luogo Somma Vesuviana
  • Provincia Napoli
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonimi: tamburo a cornice (tammorra), aerofono ad ancia libera, voci
  • Autore Amina Cavallaro, Salvatore Cianniello

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Esecuzione di un canto sul tamburo. L'incipit testuale è tra i più diffusi e recita: "Sera passaie e tu bella durmive/ nun t'a putiette dà la buonasera" (di sera passai e tu bella dormivi/ non te la potetti dare la buonasera). La voce del cantore è amplificata, nel finale del brano esegue qualche stroppolatradizionale e fischietta. In sottofondo le voci, gli incitamenti ("Vota vò""Eh""Oh") dei partecipanti all'esecuzione, probabilmente gli altri componenti della paranza.

  • Durata 05:41
  • Data Giovedì, 03 Maggio 1984
  • Luogo Somma Vesuviana
  • Provincia Napoli
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonimi: voce maschile, tamburo a cornice (tammorra), voci
  • Autore Amina Cavallaro, Salvatore Cianniello

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Nella scheda descrittiva il documento viene indicato come "nuova canzone composta dal capo paranza". Il brano sembra ricalcare gli stilemi della canzone napoletana con una struttura che alterna strofe e una sorta di ritornello che recita: "Sunate, cantate, abballate/ chesta è 'a jurnata d'a felicità", mentre quello finale conclude così: "Sunate, cantate, abballate/ 'nnanz' a Mamma Schiavona/ 'a paranza d' 'o Gnundo/ ve dà 'a bonasera/ c''o canto a 'ffigliola". La voce del cantore è amplificata, in sottofondo le voci dei partecipanti all'esecuzione e in alcuni punti l'esplosione dei fuochi d'artificio. Da segnalare la presenza del doppio flauto, utilizzato non in chiave solistica ma con funzione di accompagnamento ritmico/melodico.

  • Durata 03:03
  • Data Giovedì, 03 Maggio 1984
  • Luogo Somma Vesuviana
  • Provincia Napoli
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonimi: voce maschile, tamburo a cornice (tammorra), aerofono ad ancia libera, tamburo a frizione (putipù), doppio flauto, voci
  • Autore Amina Cavallaro, Salvatore Cianniello