Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Archivio Sonoro

Salento (5)

Il documentario del 1965 su Montesano del Salento e altri materiali di corredo

Il 6 e 7 agosto del 1965 Luigi Di Gianni è a Montesano del Salento per girare un documentario su un fenomeno per molti versi analogo al tarantismo. Il patrono del paese è San Donato, protettore degli epilettici e dei malati di mente che accorrevano da tutta la regione per essere liberati dal male. Una volta in chiesa si abbandonavano a crisi parossistiche che finivano con il contagiare buona parte dei presenti, se non tutto il paese come racconta lo stesso Di Gianni: "si trattava di manifestazioni estremamente impressionanti, con persone che, in stato di trance, si rotolano sul pavimento della chiesa, rischiando anche di farsi male. Una specie di isteria collettiva, quasi che la malattia si potesse esorcizzare con la rappresentazione del male, dove tutto era assolutamente autentico, quasi privo di aspetti rituali, come sottolineato anche dall'assenza delle musiche che servono invece a curare le tarantolate. Tutto poi si placa non appena il santo concede la grazia, cioè la liberazione dal male che dura un anno, fino alla nuova festa e alla nuova celebrazione. C'era anche una processione notturna con tanto di fuochi d'artificio, dove qualche devoto dava ancora qualche leggero segno di alterazione". Girato in diretta, "perché il sonoro ha un'importanza determinante in una devozione che si manifesta soprattutto attraverso invocazioni", in sede di montaggio Di Gianni ha fatto poi ricorso anche ad altro materiale, tratto in parte da registrazioni di Diego Carpitella. Altro motivo di interesse del documentario il suo essere contestuale alle registrazioni di Annabella Rossi realizzate negli stessi giorni, in contemporanea dunque, a Montesano del Salento.

  • Genere Audio

  • Genere Filmato
  • Filmato

  • Descrizione

    Girato in 35 mm in b/n, con la consulenza scientifica di Annabella Rossi, sul singolare rito che caratterizza la festa di San Donato, patrono di Montesano del Salento e protettore degli epilettici. Fotografia di Maurizio Salvatori, montaggio di Giuliana Bettoja, musica di Aldo De Blanc, produzione Nexus film.

    Data: 6 e 7 agosto 1965

  • Durata 10:00
  • Luogo Montesano del Salento
  • Provincia Lecce
  • Regione Puglia
  • Autore Luigi Di Gianni

  • Genere Immagine
  • Descrizione

    Una devota accompagnata dai parenti durante la processione di San Donato, liberatore di epilettici, ossessi e malati di mente e un primo piano di un'altra devota nel documentario Il male di San Donato di Luigi Di Gianni.

  • Data Mercoledì, 07 Agosto 1985
  • Luogo Montesano del Salento
  • Provincia Legge
  • Regione Puglia
  • Autore Luigi Di Gianni

  • Genere Immagine
  • Descrizione

    Scene di devozione, strepiti e convulsioni nel rito di San Donato tratte dal documentario di Luigi Di Gianni.

    Data: 6 e 7 agosto 1965

  • Luogo Montesano del Salento
  • Provincia Lecce
  • Regione Puglia
  • Autore Luigi Di Gianni

  • Genere Immagine
  • Descrizione

    Scene del documentario Il male di San Donato, relative alla processione notturna con cui si conclude il rito.

  • Data Sabato, 07 Agosto 1965
  • Luogo Montesano del Salento
  • Provincia Foggia
  • Regione Puglia
  • Autore Luigi Di Gianni