Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Archivio Sonoro

Ti trovi qui:Archivio Sonoro | Archivio Sonoro Campania | Fondo Leydi-Campania | Sessa Aurunca2 1984

Sessa Aurunca2 1984 (19)

isòvnxklm

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Musica processionale eseguita dalla storica banda musicale di Sessa Aurunca in occasione dei riti propri della Settimana Santa. Le processioni della Settimana Santa a Sessa Aurunca sono un momento importantissimo nella vita del paese: in questo centro medievale in provincia di Caserta da secoli la popolazione locale è coinvolta nell'evento animato dalla devozione collettiva. Le processioni che si snodano lungo gli stretti vicoli del centro storico, i misteri che oscillano con un movimento particolare chiamato cunnulella, al suono di una particolarissima versione del Miserere, articolano un rito che ha attraversato i secoli.

    Data: 1984

  • Durata 04:14
  • Luogo Sessa Aurunca
  • Provincia Caserta
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonimi: banda musicale
  • Autore Non indicato

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Esecuzione di una delle molteplici marce del repertorio sessano durante le processioni della Settimana Santa. Per la comunità locale la banda musicale e la sua arte hanno un'importanza storico sociale molto rilavante. Le origini si perdono nella notte dei tempi e per alcuni storici risalgono a qualche secolo fa. Notizie documentarie la collocano già alla fine del 1200 e attestano due servizi musicali realizzati proprio dalla banda musicale di Sessa Aurunca.

    Data: 1984

  • Durata 03:22
  • Luogo Sessa Aurunca
  • Provincia Caserta
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonimi: banda musicale
  • Autore Non indicato

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Esecuzione di una delle molteplici marce funebri del repertorio sessano. Interessante è ricordare che il corpo bandistico di Sessa Aurunca vanta origini molto antiche, attestate fin dal 1200, quando in paese coesistevano due bande musicali, di cui una costituita da allievi-studenti del Convitto Nazionale A. Nifo e diretta dal Maestro Salvatore Botta e l'altra cittadina. In seguito i due corpi bandistici furono fusi in un'unica banda municipale la cui direzione fu affidata per circa cinque anni al Maestro Salvatore Ago, d'origine sessana, autore di alcune marce funebri delle quali purtroppo non ci sono giunti che pochi titoli. I massimi riconoscimenti furono ottenuti a partire dal 1911, quando la Banda Comunale venne affidata alla direzione del Maestro Antonio Mercaldo.

    Data: 1984

  • Durata 06:41
  • Luogo Sessa Aurunca
  • Provincia Caserta
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonimi: banda musicale
  • Autore Non indicato

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Esecuzione di una delle molte marce funebri del repertorio sessano. Questa in particolare, è ancora oggi eseguita durante la Settimana Santa e soprattutto in occasione dei riti penitenziali del Venerdì e del Sabato Santo.

  • Durata 06:38
  • Luogo Sessa Aurunca
  • Provincia Caserta
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonimi: banda musicale
  • Autore Non indicato

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Musica processionale eseguita dalla storica banda musicale di Sessa Aurunca. Il brano qui riportato è stato registrato monco della prima battuta iniziale ed è tutt'oggi eseguito in occasione dei riti della Settimana Santa, in particolare durante le processioni del Venerdì Santo e del Sabato Santo.

    Data: 1984

  • Durata 04:24
  • Luogo Sessa Aurunca
  • Provincia Caserta
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonimi: banda musicale
  • Autore Non indicato

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Esecuzione di una delle molte marce del repertorio sessano.

    Data: 1984

  • Durata 04:20
  • Luogo Sessa Aurunca
  • Provincia Caserta
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonimi: banda musicale
  • Autore Non indicato

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Musica processionale eseguita dalla storica banda musicale di Sessa Aurunca. La partecipazione emotiva della popolazione locale ai riti della Settimana Santa è molto forte, come molto sentito era, ed è tutt'oggi, il ruolo svolto dalla banda del paese. Il compito di quest'ultima ha inizio subito dopo il mercoledì delle Ceneri, quando le maestranze si ritrovano, da qualche anno, nell'auditorio della Scuola Media F. De Sanctis, dando ufficialmente inizio alle prove e al concerto musicale della domenica delle Palme quando è la banda musicale dare il "LA" alla straordinaria rievocazione della Passione del Cristo morente.

    Data: 1984

  • Durata 09:20
  • Luogo Sessa Aurunca
  • Provincia Caserta
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonimi: banda musicale
  • Autore Non indicato

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Esecuzione di una delle tante marce del repertorio sessano.

    Data: 1984

  • Durata 11:52
  • Luogo Sessa Aurunca
  • Provincia Caserta
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonimi: banda musicale
  • Autore Non indicato

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Musica processionale eseguita dalla storica banda musicale di Sessa Aurunca, in occasione dei riti della Settimana Santa.

    Data: 1984

  • Durata 05:28
  • Luogo Sessa Aurunca
  • Provincia Caserta
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonimi: harmonium, voci maschili
  • Autore Non indicato

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Esecuzione di una delle tante marce del repertorio sessano, sicuramente un brano non registrato durante i riti del Venerdì e del Sabato Santo, occasioni in cui erano ed ancora oggi sono proposte prevalentemente marce funebri.

    Data: 1984

  • Durata 04:17
  • Luogo Sessa Aurunca
  • Provincia Caserta
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonimi: harmonium, voci maschili
  • Autore Non indicato

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Testo: Miserère mei, Deus, + secùndum magnam misericòrdiam tuam.Et secùndum multitùdinem miseratiònum tuàrum, + dele iniquitàtem meam.Amplius lava me ab iniquitàte mea: + et a peccàto meo munda me.Quòniam iniquitàtem meam ego cognòsco: + et peccàtum meum contra me est semper.Tibi soli peccàvi, et malum coram te feci: + ut justificèris in sermònibus tuis, et vincas cum judicàris.Ecce enim in iniquitàtibus concèptus sum: + et in peccàtis concèpit me mater mea.Ecce enim veritàtem dilexìsti: + incèrta et occùlta sapièntiae tuae manifestàsti mihi.Aspèrges me hyssòpo, et mundàbor: + lavàbis me, et super nivem dealbàbor.Audìtui meo dabis gàudium et laetìtiam: + et exsultàbunt ossa humiliàta.Avèrte fàciem tuam a peccàtis meis: + et omnes iniquitàtes meas dele.Cor mundum crea in me, Deus: + et spìritum rectum ìnnova in viscèribus meis.Ne projìacias me a fàcie tua: + et spìritum sanctum tuum ne àuferas a me.Redde mihi laetìtiam salutàris tui: + et spìritu principàli confìrma me.Docèbo inìquos vias tuas: + et ìmpii ad te convertèntur.Lìbera me de sanguìnibus, Deus, Deus salùtis meae: + et exultàbit lingua mea justìtiam tuam.Dòmine, làbia mea apèries: + et os meum annuntiàbit laudem tuam.Quòniam si voluìsses sacrificium, dedìssem ùtique: + holocàustis non delectàberis.Sacrifìcium Dei spìritus contribulàtus: + cor contrìtum, et humiliàtum, Deus, non despìcies.Benìgne fac, Dòmine, in bona voluntàte tua Sion: + ut aedificèntur muri Jerùsalem.Tunc acceptàbis sacrifìcium justìtiae, oblatiònes, et holocàusta: + tunc impònent super altàre tuum vìtulos. 
    (Il Trio del Miserere esegue esclusivamente le strofe dispari. Durante l'Ufficio delle Tenebre, invece, le parti in corsivo sono eseguite dal coro, e le altre dal corifeo)

    Il Miserere è un canto di tradizione orale, eseguito principalmente a cappella da tre cantori, sui versi del salmo 50 di Davide, in latino. I cantori sessani non eseguono tutte le ventuno strofe del brano ma solo dieci, secondo un'antica consuetudine della salmodia gregoriana. Questo canto è stato definito da Roberto De Simone, come uno degli esempi più interessanti di musica polivocale (a tre voci pari), di straordinaria espressività stilistica. Dalle antiche origini è ormai eseguito solo a Sessa Aurunca e in altri due paesini dell'Umbria e della Toscana. Il Miserere è, fra le manifestazioni della religiosità popolare sessana, senza dubbio, la più sentita e viene eseguito il Venerdì Santo di sera, durante la processione dei Misteri e nei i Venerdì di Quaresima. La registrazione qui riportata s'interrompe prima della conclusione dell'esecuzione, documentata alla traccia seguente.

    Data: 1984

  • Durata 15:14
  • Luogo Sessa Aurunca
  • Provincia Caserta
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonimi: harmonium, tre voci maschili
  • Autore Non indicato

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Testo: Miserère mei, Deus, + secùndum magnam misericòrdiam tuam.Et secùndum multitùdinem miseratiònum tuàrum, + dele iniquitàtem meam.Amplius lava me ab iniquitàte mea: + et a peccàto meo munda me.Quòniam iniquitàtem meam ego cognòsco: + et peccàtum meum contra me est semper.Tibi soli peccàvi, et malum coram te feci: + ut justificèris in sermònibus tuis, et vincas cum judicàris.Ecce enim in iniquitàtibus concèptus sum: + et in peccàtis concèpit me mater mea.Ecce enim veritàtem dilexìsti: + incèrta et occùlta sapièntiae tuae manifestàsti mihi.Aspèrges me hyssòpo, et mundàbor: + lavàbis me, et super nivem dealbàbor.Audìtui meo dabis gàudium et laetìtiam: + et exsultàbunt ossa humiliàta.Avèrte fàciem tuam a peccàtis meis: + et omnes iniquitàtes meas dele.Cor mundum crea in me, Deus: + et spìritum rectum ìnnova in viscèribus meis.Ne projìacias me a fàcie tua: + et spìritum sanctum tuum ne àuferas a me.Redde mihi laetìtiam salutàris tui: + et spìritu principàli confìrma me.Docèbo inìquos vias tuas: + et ìmpii ad te convertèntur.Lìbera me de sanguìnibus, Deus, Deus salùtis meae: + et exultàbit lingua mea justìtiam tuam.Dòmine, làbia mea apèries: + et os meum annuntiàbit laudem tuam.Quòniam si voluìsses sacrificium, dedìssem ùtique: + holocàustis non delectàberis.Sacrifìcium Dei spìritus contribulàtus: + cor contrìtum, et humiliàtum, Deus, non despìcies.Benìgne fac, Dòmine, in bona voluntàte tua Sion: + ut aedificèntur muri Jerùsalem.Tunc acceptàbis sacrifìcium justìtiae, oblatiònes, et holocàusta: + tunc impònent super altàre tuum vìtulos. 
    (Il Trio del Miserere esegue esclusivamente le strofe dispari. Durante l'Ufficio delle Tenebre, invece, le parti in corsivo sono eseguite dal coro, e le altre dal corifeo)

    Il Miserere appare come una sorta di lamentazione, eseguita da tre cantori, e si compone di tre voci (prima voce, seconda voce, terza voce). Roberto De Simone, in Canti e tradizioni popolari in Campania (1979), osserva che "tale Miserere è tramandato solo oralmente e che gli unici tre attuali esecutori affermano che essi siano sempre e solo tre. La continuità della tradizione viene assicurata dal fatto che ognuno di loro insegna ad un'altra persona che abbia possibilità vocali e musicali, una parte del Miserere". Oggi, però, lo studio di tale canto si è diffuso presso le Confraternite interessando anche le nuove generazioni, determinando in alcune occasioni, esecuzioni corali. Ciò nonostante le caratteristiche stilistiche e formali dall'esecuzione sono state conservate e rispettate puntualmente, essendo quella del Miserere una delle tradizioni più sentite dalla comunità sessana.

    Data: 1984

  • Durata 06:37
  • Luogo Sessa Aurunca
  • Provincia Caserta
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonimi: harmonium, tre voci maschili
  • Autore Non indicato

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Brano formato da due parti delle quali la prima è solo strumentale (un organo), mentre la seconda vede anche l'accompagnamento di un coro di voci maschili. Probabilmente questo canto, come tutti gli altri che seguono nella raccolta, è stato eseguito all'interno di una delle chiese di Sessa Aurunca, in occasione dei riti della Settimana Santa.

    Data: 1984

  • Durata 04:00
  • Luogo Sessa Aurunca
  • Provincia Caserta
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonimi: harmonium, coro voci maschili
  • Autore Non indicato

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Canto accompagnato dal suono di un organo eseguito da due voci soliste maschili che eseguono la prima parte; l'altra voce, dal registro lirico, la seconda.

    Data: 1984

  • Durata 04:04
  • Luogo Sessa Aurunca
  • Provincia Caserta
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonimi: harmonium, voci maschili
  • Autore Non indicato

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Coro di voci maschili accompagnate dal suono di un organo. Una sola strofa del canto è eseguita da due voci soliste, ognuna delle quali ne canta un verso.

    Data: 1984

  • Durata 01:52
  • Luogo Sessa Aurunca
  • Provincia Caserta
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonimi: harmonium, coro voci maschili
  • Autore Non indicato

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Brano eseguito da una voce maschile, accompagnata dal suono di un organo.

    Data: 1984

  • Durata 02:36
  • Luogo Sessa Aurunca
  • Provincia Caserta
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonimi: harmonium, voce maschile
  • Autore Non indicato

  • Genere Audio
  • Filmato

  • Audio

    Brano eseguito da una voce maschile, accompagnata dal suono di un organo.

    Data: 1984

  • Durata 01:51
  • Luogo Sessa Aurunca
  • Provincia Caserta
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonimi: harmonium, voce maschile
  • Autore Non indicato

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Coro di voci maschili, accompagnate dal suono di un organo, che si alterna ad una voce maschile solista nella parte centrale del brano.

    Data: 1984

  • Durata 02:47
  • Luogo Sessa Aurunca
  • Provincia Caserta
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonimi: harmonium, voci maschili
  • Autore Non indicato

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Brano eseguito da una voce maschile, accompagnata dal suono di un organo.

    Data: 1984

  • Durata 01:58
  • Luogo Sessa Aurunca
  • Provincia Caserta
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonimi: harmonium, voce maschile
  • Autore Non indicato