Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Archivio Sonoro

Archivio Sonoro della Campania

Ti trovi qui:Archivio Sonoro | Archivio Sonoro Campania | Fondo Leydi-Campania | Sessa Aurunca3 1984 | 08 Benedictus - cantico di Zaccaria

08 Benedictus - cantico di Zaccaria

  • Genere: Audio
  • Audio:

  • Descrizione:

    Testo:

    Benedictus Dòminus Deus Israel: + quiavisitàvit et fecitredemptiònemplebissuae
    Et erèxitcornusalùtisnobis, + in domo David puèrisui
    Sicutlocùtus est per os sanctorum, + qui a saeculosunt, prophetàrumejus
    Salùtem ex inimìcisnostris, + et de manuòmnium, qui odèrunt nos
    Adfaciendammisericòrdiamcumpàtribusnostris: + et memoràritestamènti sui sancti
    Iusjuràndum, quodjuràvit ad Adraham, patrem nostrum, + datùrum se nobis
    Ut sine timòre de manuinimicòrumnostròrumliberàti, + serviàmusilli
    In sanctitàte et justìtiacoram ipso, + òmnibusdièbusnostris
    Et tu, puer, Prophèta Altissimi vocàberis: + praeibisenim ante faciemDòminiparàreviaseius
    Addàndamscièntiamsalùtis plebi ejus, + in remissiònempeccatòrumeòrum
    Per viscera misericòrdiae Dei nostri: + in quibusvisitàvit nos, òriens ex alto
    Illuminàrehis, qui in tènebris et in umbra mortissedent: + addirigèndospedesnostros in viampacis
    Gloria etc.

    (Le parti in corsivo sono eseguite dal coro)

    Benedictus, o Cantico di Zaccaria (Vangelo di Luca 1,68-79), eseguito da un coro di confratelli con l'accompagnamento dell’harmonium. Eseguito durante i riti quaresimali, le processioni Penitenziali di tutte le confraternite sessane, e la sera del mercoledì Santo nel corso del rito dell'Ufficio delle Tenebre, detto popolarmente terremoto. Come ha sottolineato Pietro Perrotta, nelle pagine di La Settimana Santa a Sessa Aurunca, questo brano liturgico apparteneva un tempo ai Mattutina Tenebrarum, a quel tessuto di riti e di preghiere che riempiva di poesia e di passione la Settimana Santa: "nel terremoto, il popolo sessano ritrova una specifica e quasi personale rappresentazione dello sconvolgimento degli uomini e delle cose dinanzi al Figlio di Dio che piange e muore".
    La registrazione s'interrompe poco prima che l'esecuzione sia conclusa.

    Data: 1984

  • Durata: 04:00
  • Luogo: Sessa Aurunca
  • Provincia: Caserta
  • Regione: Campania
  • Esecutore: Anonimi: harmonium, voci maschili
  • Autore: Non indicato