Archivio Sonoro

Archivio Sonoro dell'Umbria

Ti trovi qui:Archivio Sonoro | Archivio Sonoro dell'Umbria | Fondo Paparelli | La conca ternana

La conca ternana (1)

Un prezioso giacimento di canzoni sociali e politiche.

La storia della città di Terni resta indissolubilmente legata alla storia dell’industrializzazione del paese. Già nel 1875 vi fu impiantata una Fabbrica d’armi e solo sei anni più tardi la famosa Acciaieria. In poco tempo quella che fu retoricamente definita la "Manchester italiana" divenne il più importante polo industriale del Centro Italia, estendendo la produzione anche alla chimica e all’energia idro-elettrica. 
Non stupisce, pertanto, che la città e le sue immediate vicinanze – la cosiddetta "Conca ternana", appunto – rappresentino un giacimento di primario interesse per la canzone sociale e politica sia di tradizione orale (dalla canzone di protesta all’innodia operaia) che d’autore. Possiamo anche dire che tutti gli episodi salienti della storia del movimento operaio, anche femminile, sia sul piano nazionale che locale, trovano in questo repertorio puntuale rappresentanza. Non stupisce neppure la presenza di canti antifascisti e della Resistenza, anche in questo caso sia di tradizione orale che d’autore, visto che la forte opposizione al regime in fabbrica ebbe in zona il suo naturale epilogo nella costituzione di una delle prime formazioni partigiane, la Brigata Garibaldina Gramsci.
Stupisce, invece, che questo giacimento si sovrapponga a un altro che affonda le radici negli strati più profondi della cultura locale e che ci restituisce integri numerosi documenti dell’espressività contadina più arcaica, come canti rituali e ballate. "In realtà, il fenomeno è molto più credibile di quanto possa apparire a un'osservazione superficiale. La decontestualizzazione dei documenti più legati alla cultura contadina tradizionale, sottraendoli all'azione di adattamento e modifica permanenti da parte della comunità, ha avuto l'effetto di 'congelarli' nello stato originario, preservandoli anche da fenomeni di contaminazione" (Valentino Paparelli, L’Umbria cantata. Musica e rito in una cultura popolare, Squilibri, 2008, p. 24).

  • Genere Audio