Archivio Sonoro

Archivio Sonoro Marche

Ti trovi qui:Archivio Sonoro | Archivio Sonoro delle Marche | Fondo Pietrucci | Tra organetti e saltarelli

Tra organetti e saltarelli (35)

L’uso dell’organetto in varie forme di canto e danza tradizionale delle Marche, dal saltarello alla castellana, dalla gallinella alle pasquelle, alternate spesso a forme monostrofiche, sia cantate sia recitate, che attingono per lo più dal repertorio degli stornelli per il lavoro.

Le registrazioni, realizzate tra il 1976 e il 1977 nei comuni di Monsano e Jesi, in provincia di Ancona, e di Apiro, in provincia di Macerata, hanno interessato un nutrito numero di informatori: Nazzareno Accattoli, Nardino Bendomenico, Settimio Bianchesi, Anacleto Carletti, Pasqualino Ciattaglia, Nazzareno Coacci, Quinto D’Amico, Armando Felici, Dagoberto Ferrari, Arduino Fiordelmondo, Attilio Gobbi e Amerigo Zenobi,
La raccolta riguarda principalmente alcuni usi dell’organetto nelle forme della tradizione orale delle Marche, con brani strumentali di accompagnamento a danze locali come il saltarello, la castellana e la gallinella e altri brani monostrofici in l’esecuzione vocale e lo sviluppo binario si adattano al ritmo del saltarello, con una prevalenza di stornelli di corteggiamento, spesso anche licenziosi.
Sono poi documentate quelle forme in cui l’organetto si affianca al canto nelle questue, notevolmente diffuse in tutto il territorio delle Marche così come nel resto dell’Italia centrale: presenti sia alcuni esempi di pasquella (questua per l’epifania e inizio del nuovo anno) sia alcuni esempi di passione (questua quaresimale e/o primaverile, eseguita sovente a ridosso delle ritualità pasquali, che rimanda alla tradizione medievale delle sacre rappresentazioni).
A chiusura della raccolta un repertorio vario di forme monostrofiche, sia cantate sia recitate, eseguite durante le registrazioni spesso a intramezzo delle forme strumentali, e che attingono a un repertorio di stornelli per il lavoro e ad uno ancora più vasto di filastrocche, indovinelli, motti, storie e barzellette. 

  • Genere Audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Passione. È preparata l’ora.
    Canto di questua eseguito comunemente durante i riti della Settimana Santa. Canto a struttura iterativa che scandisce, attraverso la successione delle ore, gli episodi della Passione e del calvario di Gesù Cristo.

  • Durata 06:09
  • Data Domenica, 11 Aprile 1976
  • Luogo Monsano
  • Provincia Ancona
  • Regione Marche
  • Esecutore Nazzareno Accattoli: tamburo a cornice, voce; Nazzareno Coacci: organetto; Attilio Gobbi: timpani, voce
  • Autore Gastone Pietrucci

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Stornelli a saltarello accompagnati all’organetto.
    Questa tipologia di saltarello tradizionale è definito, nell’uso locale, Castellana.  

  • Durata 01:52
  • Data Domenica, 11 Aprile 1976
  • Luogo Monsano
  • Provincia Ancona
  • Regione Marche
  • Esecutore Nazzareno Accattoli: tamburo a cornice, voce; Nazzareno Coacci: organetto; Attilio Gobbi: timpani, voce
  • Autore Gastone Pietrucci

  • Genere Audio
  • Filmato

  • Descrizione

    Stornello. Stornelli a saltarello.  
    Esecuzione di una lunga serie di stornelli a saltarello con accompagnamento all’organetto.

  • Durata 03:20
  • Data Domenica, 11 Aprile 1976
  • Luogo Monsano
  • Provincia Ancona
  • Regione Marche
  • Esecutore Nazzareno Accattoli: tamburo a cornice, voce; Nazzareno Coacci: organetto; Attilio Gobbi: timpani, voce
  • Autore Gastone Pietrucci

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Passione. L’orologio della passione. Canto di questua eseguito comunemente durante i riti della Settimana Santa. Canto a struttura iterativa che scandisce, attraverso la successione delle ore, gli episodi della Passione e del calvario di Gesù Cristo.
    Incompleto. In questa esecuzione la Passione è cantata a tempo di valzer.

  • Durata 02:21
  • Data Domenica, 11 Aprile 1976
  • Luogo Monsano
  • Provincia Ancona
  • Regione Marche
  • Esecutore Arduino Fiordelmondo, Settimio Bianchesi: tamburo a cornice, tamburo a frizione, voce; Pasqualino Ciattaglia: voce
  • Autore Gastone Pietrucci

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Passione. L’orologio della passione.
    Canto di questua eseguito comunemente durante i riti della Settimana Santa. Canto a struttura iterativa che scandisce, attraverso la successione delle ore, gli episodi della Passione e del calvario di Gesù Cristo. Il brano è seguito da un frammento di un’altra Passione

  • Durata 11:34
  • Data Domenica, 11 Aprile 1976
  • Luogo Monsano
  • Provincia Ancona
  • Regione Marche
  • Esecutore Arduino Fiordelmondo, Settimio Bianchesi: tamburo a cornice, tamburo a frizione, voce; Pasqualino Ciattaglia: voce
  • Autore Gastone Pietrucci

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Intervista.
    Breve intervista sul canto a vatoccu, dove si spiega che l’esecuzione di questi stornelli era riservata ai lavori di mietitura e sfogliatura del granturco, e che venivano eseguiti a contrasto uomo-donna (iniziava la donna, seguiva l’uomo). Nel corso della spiegazione Armando Felici fornisce esempi melodici di entrambe le voci.

  • Durata 04:12
  • Data Martedì, 17 Agosto 1976
  • Luogo Apiro
  • Provincia Macerata
  • Regione Marche
  • Esecutore Armando Felici: voce
  • Autore Gastone Pietrucci

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Canto di questua. Pasquella.
    Incompleto. Canto di questua eseguito tradizionalmente alla vigilia dell’Epifania. L’informatore progressivamente aggiunge strofe e informazioni sul contesto esecutivo del brano. È presente anche Quinto D’Amico.

  • Durata 07:07
  • Data Martedì, 17 Agosto 1976
  • Luogo Apiro
  • Provincia Macerata
  • Regione Marche
  • Esecutore Armando Felici: voce
  • Autore Gastone Pietrucci

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Stornello. Stornelli a saltarello. Io me ne voglio anda’ […].
    Stornelli a saltarello, accompagnati all’organetto; la parte verbale è composta da una serie variabile di strofe, spesso incatenate, ciascuna delle quali è composta da tre versi endecasillabi (dove il terzo verso è ripetizione del secondo). All’esecuzione con accompagnamento strumentale seguono altre strofe esclusivamente vocali.

  • Durata 04:10
  • Data Martedì, 17 Agosto 1976
  • Luogo Apiro
  • Provincia Macerata
  • Regione Marche
  • Esecutore Quinto D'Amico: organetto; Armando Felici: voce
  • Autore Gastone Pietrucci

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Canto narrativo. La canzone di Rinaldo.
    Canto narrativo assai diffuso, con alcune varianti formali, nell’Italia centrale, riconducibile alla tradizione di "Morte occulta" (Nigra 21).  Incompleto.

  • Durata 01:32
  • Data Martedì, 17 Agosto 1976
  • Luogo Apiro
  • Provincia Macerata
  • Regione Marche
  • Esecutore Armando Felici: voce
  • Autore Gastone Pietrucci

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Canto narrativo. Canto di cantastorie. Incompleto.
    Brano non identificato, che racconta la  storia di una donna che fa uccidere il suo figlio più piccolo dal fratello maggiore, per poter avere un tesoro che le è stato promesso in sogno in cambio di una vittima. 

  • Durata 01:55
  • Data Martedì, 17 Agosto 1976
  • Luogo Apiro
  • Provincia Macerata
  • Regione Marche
  • Esecutore Armando Felici: voce
  • Autore Gastone Pietrucci

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Canto narrativo. Canto di cantastorie. Brano non identificato, che racconta la  storia di una donna che fa uccidere il suo figlio più piccolo dal fratello maggiore, per poter avere un tesoro che le è stato promesso in sogno in cambio di una vittima.
    Riprende e completa l’esecuzione di 10  […] una notte fa un sogno ch’è strano   

  • Durata 02:42
  • Data Martedì, 17 Agosto 1976
  • Luogo Apiro
  • Provincia Macerata
  • Regione Marche
  • Esecutore Armando Felici: voce
  • Autore Gastone Pietrucci

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Stornello. Stornelli alla bufarara. Lo benedico lo fior de granturco.
    Esecuzione di una lunga serie di stornelli tradizionali, detti “alla bufarara” (si tratta degli stornelli al modo dei pastori). Prima dell’esecuzione l’informatore aggiunge particolari sul contesto e la funzione di questa tipologia di stornello. 

  • Durata 07:49
  • Data Martedì, 17 Agosto 1976
  • Luogo Apiro
  • Provincia Macerata
  • Regione Marche
  • Esecutore Armando Felici: voce
  • Autore Gastone Pietrucci

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Canto di questua. Pasquella.
    Canto di questua eseguito tradizionalmente alla vigilia dell’Epifania. In coda all’esecuzione gli informatori aggiungono, recitandole, alcune strofe.

  • Durata 08:09
  • Data Martedì, 17 Agosto 1976
  • Luogo Apiro
  • Provincia Macerata
  • Regione Marche
  • Esecutore Armando Felici: voce
  • Autore Gastone Pietrucci

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Stornello.  Giovinetta che stai su ‘sta finestra.
    Dopo una breve presentazione l’informatore esegue una serie di stornelli a saltarello privi del tradizionale accompagnamento all’organetto (alternando alla versione cantata quella recitata), alcuni dei quali a tematica religiosa.

  • Durata 04:04
  • Data Mercoledì, 08 Settembre 1976
  • Luogo Santa Lucia di Jesi
  • Provincia Ancona
  • Regione Marche
  • Esecutore Attilio Dottori: voce
  • Autore Gastone Pietrucci

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Strumentale. Paroncina. Brano di accompagnamento per la danza.
    Dopo una breve presentazione l’informatore esegue una paroncina, danza antica marchigiana, a tempo binario.

  • Durata 02:03
  • Data Sabato, 11 Settembre 1976
  • Luogo Jesi
  • Provincia Ancona
  • Regione Marche
  • Esecutore Dagoberto De Ferrari: voce, organetto
  • Autore Gastone Pietrucci

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Canto di satira, di festa, di scherno e di osteria. Di nome son chiamata Teresina.
    Brano della tradizione narrativa che descrive in maniera ironica e licenziosa la ricerca di un marito da parte di una donna di nome Teresina.   

  • Durata 01:59
  • Data Sabato, 11 Settembre 1976
  • Luogo Jesi
  • Provincia Ancona
  • Regione Marche
  • Esecutore Dagoberto De Ferrari: voce
  • Autore Gastone Pietrucci

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Canto iterativo. La bella mulinara.
    Brano a struttura iterativa diffuso su tutto il territorio nazionale.

  • Durata 02:56
  • Data Sabato, 11 Settembre 1976
  • Luogo Jesi
  • Provincia Ancona
  • Regione Marche
  • Esecutore Dagoberto De Ferrari: voce
  • Autore Gastone Pietrucci

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Stornello. E ‘ffaccite alla finesta ricciolona.
    Esecuzione di una serie di stornelli all’aria romana. In coda l’informatore descrive il brano che eseguirà nella traccia seguente

  • Durata 04:42
  • Data Sabato, 11 Settembre 1976
  • Luogo Jesi
  • Provincia Ancona
  • Regione Marche
  • Esecutore Dagoberto De Ferrari: voce
  • Autore Gastone Pietrucci

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Canto di cantastorie. Nel paese di Montefocone.
    Canto narrativo su aria di cantastorie, sul tema della “barbara ostessa” (o della madre crudele) che, dopo la morte del marito, per potersi sposare nuovamente, uccide la figlia e tenta di darne in pasto le carni agli avventori dell’osteria. L’incipit è tronco a causa di un disturbo di registrazione. 
    In coda all’esecuzione l’informatore racconta di aver ascoltato questo fatto di cronaca da un cantastorie che frequentava il paese, e descrive le modalità dello spettacolo del cantastorie.

  • Durata 04:03
  • Data Sabato, 11 Settembre 1976
  • Luogo Jesi
  • Provincia Ancona
  • Regione Marche
  • Esecutore Dagoberto De Ferrari: voce
  • Autore Gastone Pietrucci

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Canto di satira, di scherno, di festa e di osteria. La servetta
    Brano narrativo, non identificato, di carattere licenzioso, con ironie e lazzi sui facili costumi di una donna di nome Marietta.

  • Durata 01:51
  • Data Sabato, 11 Settembre 1976
  • Luogo Jesi
  • Provincia Ancona
  • Regione Marche
  • Esecutore Dagoberto De Ferrari: voce
  • Autore Gastone Pietrucci

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Canto narrativo. O montagnola che stai sullo scoglio.
    Incompleto. Brano della tradizione narrativa diffuso su tutto il territorio nazionale.
    In coda segue un frammento di intervista in cui l’informatore descrive la pratica della questua in occasione della Settimana Santa, in  cui era solito eseguire la Passione.

  • Durata 01:46
  • Data Sabato, 11 Settembre 1976
  • Luogo Jesi
  • Provincia Ancona
  • Regione Marche
  • Esecutore Dagoberto De Ferrari: voce
  • Autore Gastone Pietrucci

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Saltarello. Strumentale.
    Esecuzione di un saltarello marchigiano. Il brano, incompleto, segue nella traccia 23 Saltarello.

  • Durata 01:00
  • Data Sabato, 11 Settembre 1976
  • Luogo Jesi
  • Provincia Ancona
  • Regione Marche
  • Esecutore Dagoberto De Ferrari: organetto
  • Autore Gastone Pietrucci

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Saltarello. Strumentale. Esecuzione di un saltarello tradizionale marchigiano.
    Il brano, incompleto, segue dalla traccia 22 Allora, saltarello.

  • Durata 04:41
  • Data Sabato, 11 Settembre 1976
  • Luogo Jesi
  • Provincia Ancona
  • Regione Marche
  • Esecutore Dagoberto De Ferrari: organetto
  • Autore Gastone Pietrucci

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Saltarello. […] Carina carinella .
    Lunga esecuzione di stornelli a saltarello, della tradizione marchigiana, accompagnati all’organetto. 

  • Durata 29:55
  • Data Lunedì, 20 Settembre 1976
  • Luogo Jesi
  • Provincia Ancona
  • Regione Marche
  • Esecutore Anacleto Carletti: voce, idiofono a percussione; Amerigo Zinobi: organetto
  • Autore Gastone Pietrucci

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Saltarello. […] Lo primo amore non l’ho mai abbandonato.
    Lunga esecuzione di stornelli a saltarello, della tradizione marchigiana, accompagnati all’organetto, seguita in coda da un valzer.

  • Durata 06:33
  • Data Lunedì, 20 Settembre 1976
  • Luogo Jesi
  • Provincia Ancona
  • Regione Marche
  • Esecutore Anacleto Carletti: voce, idiofono a percussione; Amerigo Zinobi: organetto
  • Autore Gastone Pietrucci

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Stornelli a saltarello accompagnati all’organetto.
    Esecuzione di una serie di stornelli tradizionali marchigiani, seguita in coda dalla Castellana (una particolare tipologia di saltarello).

  • Durata 07:23
  • Data Martedì, 14 Settembre 1976
  • Luogo Jesi
  • Provincia Ancona
  • Regione Marche
  • Esecutore Nardino Bendomenico: voce; Amerigo Zinobi: organetto
  • Autore Gastone Pietrucci

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Brano di accompagnamento per la danza. E c’avevo una gallinella.
    Esecuzione strumentale della Gallinella, una danza diffusa sul territorio marchigiano, cui segue – senza accompagnamento musicale – l’esecuzione cantata di alcune strofe del brano.
    In coda una breve intervista sul repertorio di brani per l’accompagnamento della danza.

  • Durata 02:43
  • Data Martedì, 14 Settembre 1976
  • Luogo Jesi
  • Provincia Ancona
  • Regione Marche
  • Esecutore Nardino Bendomenico: voce; Amerigo Zinobi: organetto
  • Autore Gastone Pietrucci

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Brano di accompagnamento per la danza. Polka.
    Esecuzione di una polka tradizionale, seguita da un'intervista in cui l’informatore si presenta e accenna alle occasioni di apprendimento del proprio repertorio. 

  • Durata 04:43
  • Data Martedì, 14 Settembre 1976
  • Luogo Jesi
  • Provincia Ancona
  • Regione Marche
  • Esecutore Amerigo Zinobi: organetto
  • Autore Gastone Pietrucci

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Stornello. E la mattina quando vi levate.
    Esecuzione di una serie di stornelli a saltarello, prima cantati senza accompagnamento musicale, poi eseguiti all’organetto. In coda viene eseguito un valzer.

  • Durata 05:54
  • Data Martedì, 14 Settembre 1976
  • Luogo Jesi
  • Provincia Ancona
  • Regione Marche
  • Esecutore Nardino Bendomenico: voce; Amerigo Zinobi: organetto
  • Autore Gastone Pietrucci

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Stornello. Lo benedico lo fior de limone.
    Esecuzione di una lunga serie di stornelli a saltarello, accompagnati all’organetto, tutti introdotti dal motivo del fiore; si tratta per lo più di stornelli di corteggiamento.

  • Durata 04:19
  • Data Martedì, 14 Settembre 1976
  • Luogo Jesi
  • Provincia Ancona
  • Regione Marche
  • Esecutore Nardino Bendomenico: voce; Amerigo Zinobi: organetto
  • Autore Gastone Pietrucci

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Stornello. […] siete bellina davanti e de dietro.
    Esecuzione di una lunga serie di stornelli a saltarello, accompagnati all’organetto, dal contenuto per lo più licenzioso.

  • Durata 07:14
  • Data Martedì, 14 Settembre 1976
  • Luogo Jesi
  • Provincia Ancona
  • Regione Marche
  • Esecutore Nardino Bendomenico: voce; Amerigo Zinobi: organetto
  • Autore Gastone Pietrucci

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Stornelli a saltarello accompagnati all’organetto.
    Questa tipologia di saltarello tradizionale è definito, nell’uso locale, Castellana.

  • Durata 04:53
  • Data Martedì, 14 Settembre 1976
  • Luogo Jesi
  • Provincia Ancona
  • Regione Marche
  • Esecutore Nardino Bendomenico: voce; Amerigo Zinobi: organetto
  • Autore Gastone Pietrucci

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Stornello. […] E la ragazza mia.
    Esecuzione di una lunga serie di stornelli di corteggiamento, a saltarello, accompagnati all’organetto.

  • Durata 05:28
  • Data Martedì, 14 Settembre 1976
  • Luogo Jesi
  • Provincia Ancona
  • Regione Marche
  • Esecutore Nardino Bendomenico: voce; Amerigo Zinobi: organetto
  • Autore Gastone Pietrucci

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Stornello. Stornelli di mietitura. Lo voglio salutare ‘sto suonatore.
    Esecuzione di una luonga serie di stornelli a distesa, tradizionalmente utilizzati durante i lavori di mietitura, come spiega l’informatore in coda all’esecuzione (canti a mète, secondo la definizione del ricercatore), specificando anche le modalità esecutive delle due voci. 

  • Durata 05:21
  • Data Martedì, 14 Settembre 1976
  • Luogo Jesi
  • Provincia Ancona
  • Regione Marche
  • Esecutore Nardino Bendomenico: voce; Amerigo Zinobi: organetto
  • Autore Gastone Pietrucci