Archivio Sonoro

Archivio Sonoro Marche

Ti trovi qui:Archivio Sonoro | Archivio Sonoro della Basilicata | Fondo Bellusci
×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 802

Metodio Giacchi

Metodio Giacchi (39)

Ottava rima, canti di questua e canti narrativi rilevati tra il 1974 e il 1977.

toccaceli-giacchi

Nato a Cagli (PU) nel 1912, Metodio Giacchi ha svolto le attività di arrotino e sacrestano ed è stato, per passione, anche uno straordinario poeta a braccio. L’abilità con la poesia in endecasillabi e con le forme di improvvisazione poetica, unitamente a un carattere allegro e gioviale, caratterizzano le sue registrazioni per un’iterazione dialogica con il ricercatore spesso arricchita dall’uso estemporaneo della rima e della battuta scherzosa. Tutte le registrazioni sono state effettuate nel comune di Cagli (PU).

Il repertorio è basato principalmente sull’ottava rima, sia nelle forme memorizzate sia in quelle improvvisate, nelle quali alterna storie ai tradizionali contrasti, proposti spesso assieme a Domenico Granci. Di particolare rilievo un repertorio memorizzato di grida per banditore per spettacoli e attività lavorative di strada. Completano la raccolta canti di questua, soprattutto pasquelle, e canti narrativi su aria di cantastorie; stornelli per la mietitura e a carattere licenzioso e scherzoso, nonché una più ristretta serie di filastrocche, ninne nanne e canzoni satiriche. In alcuni brani Metodio Giacchi si accompagna suonando la chitarra.

Additional Info

  • Genere Audio

Additional Info

  • Icona genere

    audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Intervista.
    L’informatore, Metodio Giacchi, anziano arrotino (ma anche sacrestano per devozione, nel tempo libero), esegue alcune arie e storie in rima caratteristiche del repertorio legato alla sua attività lavorativa (grida, richiami, canti di satira), e spesso improvvisa in rima, rispondendo alle domande del ricercatore.

  • Durata 02:42
  • Data Martedì, 19 Febbraio 1974
  • Luogo Cagli
  • Provincia Pesaro Urbino
  • Esecutore Metodio Giacchi: voce
  • Regione Marche
  • Autore Dario Toccaceli

Additional Info

  • Icona genere

    audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Ottava rima. Oh dio del cielo, o voi nube divine. Ottave antifasciste. 
    Lungo componimento in ottave, a tematica antifascista, sulle drammatiche condizioni della popolazione italiana durante il Ventennio e su alcuni, determinanti, avvenimenti politici: il contrasto tra Pietro Badoglio e Galeazzo Ciano nell’impresa di Grecia e di Albania, i bombardamenti alleati sulle principali città italiane, l’armistizio.
    Il brano è preceduto da una breve presentazione in cui l’informatore spiega di aver appreso queste ottave da un foglio volante lasciatogli dai carbonai abruzzesi che frequentavano la sua zona.

  • Durata 09:42
  • Data Martedì, 19 Febbraio 1974
  • Luogo Cagli
  • Provincia Pesaro Urbino
  • Esecutore Metodio Giacchi: voce
  • Regione Marche
  • Autore Dario Toccaceli

Additional Info

  • Icona genere

    audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Si stende di nubi in cielo la rete bianca. Brano non identificato.
    L’informatore esegue un brano sulla città di Assisi che risale agli anni della sua giovinezza; probabilmente il canto veniva recitato in occasione dei pellegrinaggi al centro umbro, luogo di culto.

  • Durata 01:41
  • Data Martedì, 19 Febbraio 1974
  • Luogo Cagli
  • Provincia Pesaro Urbino
  • Esecutore Metodio Giacchi: voce
  • Regione Marche
  • Autore Dario Toccaceli

Additional Info

  • Icona genere

    audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Per il Belgio il marito partiva. Canto di cantastorie.
    Dopo aver eseguito un accenno agli stornelli cantati durante la mietitura (si tratta di una strofa di stornello alla romana), l’informatore esegue un brano del repertorio dei cantastorie, sull’aria di Addio padre e madre addio, sul tema della donna infedele che tenta di disfarsi della figlia per vivere con l’amante. In coda l'interprete racconta di aver appreso il brano da foglio volante. 

  • Durata 06:51
  • Data Martedì, 19 Febbraio 1974
  • Luogo Cagli
  • Provincia Pesaro Urbino
  • Esecutore Metodio Giacchi: voce
  • Regione Marche
  • Autore Dario Toccaceli

Additional Info

  • Icona genere

    audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Canto narrativo. La povera Santina.
    Canto di cantastorie, sull’aria di L’addio del bersagliere, brano della propaganda interventista del 1915 (scritto da Antonio Genise e musicato da Giuseppe Lama) sul tema della donna incinta che vendica l’onore sparando con la rivoltella all’uomo traditore. 

  • Durata 01:31
  • Data Martedì, 19 Febbraio 1974
  • Luogo Cagli
  • Provincia Pesaro Urbino
  • Esecutore Metodio Giacchi: voce
  • Regione Marche
  • Autore Dario Toccaceli

Additional Info

  • Icona genere

    audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Ottava rima. Contrasto.
    Contrasto in ottave tra un contadino e un signore (o tra il fiorentino e il campagnolo casentinese), assai diffuso nei territori dell’Italia centrale e mediana.

  • Durata 09:31
  • Data Martedì, 19 Febbraio 1974
  • Luogo Cagli
  • Provincia Pesaro Urbino
  • Esecutore Metodio Giacchi: voce
  • Regione Marche
  • Autore Dario Toccaceli

Additional Info

  • Icona genere

    audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Contrasto.
    Contrasto poetico tra un comunista e un democristiano, o tra contadino e padrone.
    Il brano, incompleto, è assai diffuso nei territori dell’Italia centrale, in numerose varianti, per lo più con l’incipit Buongiorno, caro Giovanni. L’esecuzione completa dello stesso brano è alla traccia successiva.

  • Durata 03:36
  • Data Martedì, 19 Febbraio 1974
  • Luogo Cagli
  • Provincia Pesaro Urbino
  • Esecutore Metodio Giacchi: voce
  • Regione Marche
  • Autore Dario Toccaceli

Additional Info

  • Icona genere

    audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Ottava rima. Contrasto.
    Contrasto in ottave tra padrone e contadino. Esecuzione completa del brano eseguito in maniera frammentaria alla traccia successiva.

  • Durata 05:11
  • Data Martedì, 19 Febbraio 1974
  • Luogo Cagli
  • Provincia Pesaro Urbino
  • Esecutore Metodio Giacchi: voce
  • Regione Marche
  • Autore Dario Toccaceli

Additional Info

  • Icona genere

    audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Ottava rima.
    Frammento di ottave memorizzate sulla vita del pastore. In coda una breve intervista sul repertorio dei canti politici conosciuti dall’informatore.  

  • Durata 01:58
  • Data Martedì, 19 Febbraio 1974
  • Luogo Cagli
  • Provincia Pesaro Urbino
  • Esecutore Metodio Giacchi: voce
  • Regione Marche
  • Autore Dario Toccaceli

Additional Info

  • Icona genere

    audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Grida di banditore.
    L’informatore, Metodio Giacchi, anziano arrotino (ma anche sacrestano nel tempo libero), esegue un repertorio di grida e bandi per invitare il pubblico a uno spettacolo circense. 

  • Durata 01:24
  • Data Giovedì, 24 Gennaio 1974
  • Luogo Cagli
  • Provincia Pesaro Urbino
  • Esecutore Metodio Giacchi: voce
  • Regione Marche
  • Autore Dario Toccaceli

Additional Info

  • Icona genere

    audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Ottava rima.
    Metodio Giacchi e Domenico Granci, eseguono un contrasto in ottave tra arrotino e ombrellaio. 

  • Durata 05:56
  • Data Giovedì, 24 Gennaio 1974
  • Luogo Cagli
  • Provincia Pesaro Urbino
  • Esecutore Metodio Giacchi, Domenico Granci: voce
  • Regione Marche
  • Autore Dario Toccaceli

Additional Info

  • Icona genere

    audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    La canzone pellicciona. Filastrocca.
    Brano di satira, di scherno, di festa e d’osteria, che segue a un breve dialogo tra il ricercatore e l’informatore sui brani del proprio repertorio.   

  • Durata 01:40
  • Data Giovedì, 24 Gennaio 1974
  • Luogo Cagli
  • Provincia Pesaro Urbino
  • Esecutore Domenico Granci: voce
  • Regione Marche
  • Autore Dario Toccaceli

Additional Info

  • Icona genere

    audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    E buona sera caro capoccia. Pasquella. Canto di questua.
    La Pasquella è un canto di questua eseguito la notte che precede l’Epifania. Mancando l’accompagnamento musicale i due esecutori ricorrono ad un accompagnamento vocale che mima i suoni dell’organetto e delle percussioni. 

  • Durata 02:24
  • Data Giovedì, 24 Gennaio 1974
  • Luogo Cagli
  • Provincia Pesaro Urbino
  • Esecutore Metodio Giacchi, Domenico Granci: voce
  • Regione Marche
  • Autore Dario Toccaceli

Additional Info

  • Icona genere

    audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Guarda là quel verde prato. Pasquella. Canto di questua per l’Epifania.
    All’esecuzione frammentaria delle prime strofe segue una breve intervista in cui il ricercatore tenta di ricostruire la sequenza del canto di questua e l’occasione di apprendimento. 

  • Durata 02:02
  • Data Giovedì, 24 Gennaio 1974
  • Luogo Cagli
  • Provincia Pesaro Urbino
  • Esecutore Metodio Giacchi, Domenico Granci: voce
  • Regione Marche
  • Autore Dario Toccaceli

Additional Info

  • Icona genere

    audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    O di casa bòne gente. Pasquella. Canto di questua per l’anno nuovo. Incompleto.
    L’esecuzione delle prime strofe, ad opera di Domenico Granci, viene subito interrotta dall’altro informatore, Metodio Giacchi, che canta le successive in competizione con l’amico. 

  • Durata 03:17
  • Data Giovedì, 24 Gennaio 1974
  • Luogo Cagli
  • Provincia Pesaro Urbino
  • Esecutore Metodio Giacchi, Domenico Granci: voce
  • Regione Marche
  • Autore Dario Toccaceli

Additional Info

  • Icona genere

    audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Canto di satira, di festa, di scherno e d’osteria. Brano per le nozze su aria di cantastorie.

  • Durata 03:08
  • Data Giovedì, 24 Gennaio 1974
  • Luogo Cagli
  • Provincia Pesaro Urbino
  • Esecutore Domenico Granci: voce
  • Regione Marche
  • Autore Dario Toccaceli

Additional Info

  • Icona genere

    audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Amor dammi quel fazzolettino. Brano d’autore diffuso come tradizionale con numerose varianti regionali.

  • Durata 03:08
  • Data Giovedì, 24 Gennaio 1974
  • Luogo Cagli
  • Provincia Pesaro Urbino
  • Esecutore Metodio Giacchi, Domenico Granci: voce
  • Regione Marche
  • Autore Dario Toccaceli

Additional Info

  • Icona genere

    audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Buciarone. Stornello. Frammento.
    Stornelli per la raccolta del grano. Dopo aver fornito notizie biografiche e parlato delle occasioni di apprendimento del proprio repertorio canoro, Domenico Granci passa ad intonare un frammento del vociarone, o buciarone, una serie di stornelli eseguiti durante il lavoro nei campi, accompagnato da Metodio Giacchi. 

  • Durata 02:45
  • Data Giovedì, 24 Gennaio 1974
  • Luogo Cagli
  • Provincia Pesaro Urbino
  • Esecutore Metodio Giacchi, Domenico Granci: voce
  • Regione Marche
  • Autore Dario Toccaceli

Additional Info

  • Icona genere

    audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Musa, damme soccorso ai miei bisogni. Ottava rima.
    Ottave memorizzate sul tema di un ragazzo che sogna il nonno da poco morto. 

  • Durata 01:56
  • Data Giovedì, 24 Gennaio 1974
  • Luogo Cagli
  • Provincia Pesaro Urbino
  • Esecutore Metodio Giacchi: voce
  • Regione Marche
  • Autore Dario Toccaceli

Additional Info

  • Icona genere

    audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Quando nasceste voi, bella bambina. Ottava rima.
    Ottave di corteggiamento, dalla struttura metrica assai incerta. 

  • Durata 01:09
  • Data Giovedì, 24 Gennaio 1974
  • Luogo Cagli
  • Provincia Pesaro Urbino
  • Esecutore Metodio Giacchi: voce
  • Regione Marche
  • Autore Dario Toccaceli

Additional Info

  • Icona genere

    audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Stornello. Stornelli alla romana (o all’aria romana), eseguiti a contrasto da voci maschili. 

  • Durata 03:32
  • Data Giovedì, 24 Gennaio 1974
  • Luogo Cagli
  • Provincia Pesaro Urbino
  • Esecutore Metodio Giacchi, Domenico Granci: voce
  • Regione Marche
  • Autore Dario Toccaceli

Additional Info

  • Icona genere

    audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Giovanottino da lontan venite. Ottava rima. Ottave di corteggiamento, dalla struttura metrica assai incerta.

  • Durata 03:57
  • Data Giovedì, 24 Gennaio 1974
  • Luogo Cagli
  • Provincia Pesaro Urbino
  • Esecutore Metodio Giacchi: voce
  • Regione Marche
  • Autore Dario Toccaceli

Additional Info

  • Icona genere

    audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Grido di venditore ambulante. Recitativo.
    Una breve presentazione introduce l’esecuzione di un grido di venditore ambulante. In coda l’informatore spiega di averlo appreso da un anziano durante la mietitura del grano. 

  • Durata 02:37
  • Data Lunedì, 11 Marzo 1974
  • Luogo Cagli
  • Provincia Pesaro Urbino
  • Esecutore Metodio Giacchi: voce
  • Regione Marche
  • Autore Dario Toccaceli

Additional Info

  • Icona genere

    audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Grido di venditore ambulante. Recitativo.
    Nuova esecuzione del brano già recitato alla traccia 022 della stessa raccolta.

  • Durata 01:36
  • Data Venerdì, 11 Marzo 1977
  • Luogo Cagli
  • Provincia Pesaro Urbino
  • Esecutore Metodio Giacchi: voce
  • Regione Marche
  • Autore Dario Toccaceli

Additional Info

  • Icona genere

    audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Oh montagnola che stai sullo scoglio. Canto narrativo.
    Brano assai diffuso nei territori dell’Italia mediana e centro-meridionale; si segnalano interessanti varianti nella parte conclusiva del brano.

  • Durata 03:44
  • Data Venerdì, 11 Marzo 1977
  • Luogo Cagli
  • Provincia Pesaro Urbino
  • Esecutore Metodio Giacchi: voce
  • Regione Marche
  • Autore Dario Toccaceli

Additional Info

  • Icona genere

    audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Oh montagnola che stai sullo scoglio. Canto narrativo.
    Brano assai diffuso nell'Italia mediana e centro-meridionale; si segnalano interessanti varianti nella parte conclusiva del brano. In coda l’esecutore racconta di aver appreso il canto dai suoi nonni, che erano contadini. Il discorso scanzonato dell’esecutore è spesso inframezzato da citazioni di poesia popolare in ottave.   

  • Durata 03:51
  • Data Venerdì, 11 Marzo 1977
  • Luogo Cagli
  • Provincia Pesaro Urbino
  • Esecutore Metodio Giacchi: voce
  • Regione Marche
  • Autore Dario Toccaceli

Additional Info

  • Icona genere

    audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Una sorcaccia intrepida. Canto di satira, di festa, di scherno e d’osteria.
    In coda l’esecutore racconta di aver appreso questo brano dai suoi nonni.  

  • Durata 01:43
  • Data Venerdì, 11 Marzo 1977
  • Luogo Cagli
  • Provincia Pesaro Urbino
  • Esecutore Metodio Giacchi: voce
  • Regione Marche
  • Autore Dario Toccaceli

Additional Info

  • Icona genere

    audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Il mestier del contadino. Recitativo. Incompleto.
    Alla richiesta, avanzata dal ricercatore, di parlare delle proprie origini contadine, l’informatore esegue un lungo componimento in ottave, memorizzato, sul mestiere del lavoratore della terra. 

  • Durata 02:25
  • Data Venerdì, 11 Marzo 1977
  • Luogo Cagli
  • Provincia Pesaro Urbino
  • Esecutore Metodio Giacchi: voce
  • Regione Marche
  • Autore Dario Toccaceli

Additional Info

  • Icona genere

    audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Segno che voglia vada come vada. Ottava rima. Frammento. Ottave memorizzate sul mestiere del contadino.

  • Durata 00:55
  • Data Venerdì, 11 Marzo 1977
  • Luogo Cagli
  • Provincia Pesaro Urbino
  • Esecutore Metodio Giacchi: voce
  • Regione Marche
  • Autore Dario Toccaceli

Additional Info

  • Icona genere

    audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Ora signor padron so’ stanco d’aspettare. Ottava rima. Incompleto.
    Contrasto tra contadino e padrone. Il brano, incompleto, è assai diffuso nell'Italia centrale, in numerose varianti, per lo più con l’incipit Buongiorno, caro Giovanni. L’esecuzione completa dello stesso brano è alla traccia 008 di questa raccolta. In coda alcune informazioni sulla circolazione nel repertorio dei cantastorie e un rapido accenno alla biografia dell’esecutore. 

  • Durata 04:54
  • Data Venerdì, 11 Marzo 1977
  • Luogo Cagli
  • Provincia Pesaro Urbino
  • Esecutore Metodio Giacchi: voce
  • Regione Marche
  • Autore Dario Toccaceli

Additional Info

  • Icona genere

    audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Intervista.
    L’informatore racconta alcuni episodi della propria storia di vita, e sulla presenza di cantastorie e suonatori in paese, alternando al racconto strofe in rima sul mestiere dell’arrotino e frammenti cantati.  

  • Durata 02:59
  • Data Venerdì, 11 Marzo 1977
  • Luogo Cagli
  • Provincia Pesaro Urbino
  • Esecutore Metodio Giacchi: voce
  • Regione Marche
  • Autore Dario Toccaceli

Additional Info

  • Icona genere

    audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Oh dio del cielo, o voi nube divine. Ottava rima. Ottave antifasciste.
    Lungo componimento in ottave, a tematica antifascista, sulle drammatiche condizioni della popolazione italiana durante il Ventennio e su alcuni, determinanti, avvenimenti politici: il contrasto tra Pietro Badoglio e Galeazzo Ciano nell’impresa di Grecia e di Albania, i bombardamenti alleati sulle principali città italiane, l’armistizio. Prima parte, segue alla traccia successiva.

  • Durata 06:37
  • Data Venerdì, 11 Marzo 1977
  • Luogo Cagli
  • Provincia Pesaro Urbino
  • Esecutore Metodio Giacchi: voce
  • Regione Marche
  • Autore Dario Toccaceli

Additional Info

  • Icona genere

    audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Oh dio del cielo, o voi nube divine. Ottava rima. Ottave antifasciste.
    Lungo componimento in ottave, a tematica antifascista, sulle drammatiche condizioni della popolazione italiana durante il Ventennio e su alcuni, determinanti, avvenimenti politici: il contrasto tra Pietro Badoglio e Galeazzo Ciano nell’impresa di Grecia e di Albania, i bombardamenti alleati sulle principali città italiane, l’armistizio. Seconda parte, segue dalla traccia precedente. In conclusione l’informatore spiega di aver appreso le ottave appena recitate da un foglio volante lasciatogli dai carbonai che frequentavano la sua zona, e aggiunge il nome dell’autore, Ercole Lattanza.

     

  • Durata 04:35
  • Data Venerdì, 11 Marzo 1977
  • Luogo Cagli
  • Provincia Pesaro Urbino
  • Esecutore Metodio Giacchi: voce
  • Regione Marche
  • Autore Dario Toccaceli

Additional Info

  • Icona genere

    audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Le tre pòre zitelle. Orazione. 
    Brano eseguito durante il pellegrinaggio al santuario della Santissima Trinità di Vallepietra (RM), anche conosciuto come Le tre pòre figliole. Il brano descrive un miracolo compiuto da Sant'Anna verso tre giovani orfane, a lei devote, cacciate dalla propria abitazione perché non più in grado di pagare l'affitto al proprietario; per intercessione della santa le ragazze potranno tornare a casa. Solitamente eseguito su aria di cantastorie, in questa occasione il brano è recitato. 

  • Durata 02:15
  • Data Venerdì, 11 Marzo 1977
  • Luogo Cagli
  • Provincia Pesaro Urbino
  • Esecutore Metodio Giacchi: voce
  • Regione Marche
  • Autore Dario Toccaceli

Additional Info

  • Icona genere

    audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Pasquella. Canto di questua.
    Canto rituale di questua per l'Epifania. Esecuzione vocale del brano, priva del consueto accompagnamento all’organetto. 

  • Durata 02:13
  • Data Venerdì, 11 Marzo 1977
  • Luogo Cagli
  • Provincia Pesaro Urbino
  • Esecutore Metodio Giacchi: voce
  • Regione Marche
  • Autore Dario Toccaceli

Additional Info

  • Icona genere

    audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Stornello. Stornelli alla romana. Serie di stornelli licenziosi eseguiti all’aria romana. 

  • Durata 04:29
  • Data Venerdì, 11 Marzo 1977
  • Luogo Cagli
  • Provincia Pesaro Urbino
  • Esecutore Metodio Giacchi: voce, chitarra
  • Regione Marche
  • Autore Dario Toccaceli

Additional Info

  • Icona genere

    audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Il ricco massaro. Recitativo.
    Orazione sacra in versi che narra di un miracolo compiuto dalla Madonna verso un ricco massaro inizialmente adirato con Dio e i santi e, infine, redento e fatto salvo per intercessione divina. 

  • Durata 03:35
  • Data Venerdì, 11 Marzo 1977
  • Luogo Cagli
  • Provincia Pesaro Urbino
  • Esecutore Metodio Giacchi: voce, chitarra
  • Regione Marche
  • Autore Dario Toccaceli

Additional Info

  • Icona genere

    audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Trescone alla buranese. Strumentale.
    Brano di accompagnamento per la danza. La tresca, o trescone, è una danza diffusa nell’Italia centrale, attestata già in epoca medievale; è assai dibattuta nelle fonti la questione dell’origine del nome: trescare, dal probabile etimo germanico, è l’atto del triturare il grano, e tresca, nelle fonti più antiche, è una danza sfrenata caratterizzata dal continuo movimento delle mani. Qui è eseguita una particolare variante di trescone originario di Santa Maria di Burano (PG). 

  • Durata 02:52
  • Data Venerdì, 11 Marzo 1977
  • Luogo Cagli
  • Provincia Pesaro Urbino
  • Esecutore Metodio Giacchi: voce, armonica
  • Regione Marche
  • Autore Dario Toccaceli