Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Archivio Sonoro

Archivio Sonoro della Basilicata

Ti trovi qui:Archivio Sonoro | Archivio Sonoro Basilicata | Fondo Museo Nazionale Arti e Tradizioni Popolari | Annabella Rossi, Madonna di Pierno 1965

Annabella Rossi, Madonna di Pierno 1965 (6)

La devozione dei fedeli espressa attraverso l'esecuzione di canti religiosi, con interviste sui 'comportamenti particolari' dei fedeli. 

La festa della Madonna di Pierno si svolge a San Fele (Potenza) il 14 e il 15 agosto. In occasione della festa i fedeli si recano in pellegrinaggio al santuario, che sorge a 960 metri sul livello del mare, in un luogo roccioso ricco di sorgenti e di boschi di castagno. Il culto della Madonna è tuttora molto sentito, in passato i devoti, soprattutto gruppi di contadini, si recavano al santuario a piedi. La leggenda narra che nel 1130, anno di fondazione del culto, i monaci che abitavano il Monte Santa Croce, a causa di un’incursione di pirati saraceni, si ritirarono nei boschi nei pressi del monte Pierno dove, in una cavità rocciosa, nascosero la statua lignea raffigurante la Madonna. Successivamente venne costruita sul luogo la prima chiesa, che divenne poi il santuario vero e proprio, consacrato nel 1221. A causa di un terremoto, nel 1456 la statua della Madonna fu trasferita in una località diversa, ma sparì e riapparve sul monte Pierno. In seguito a questo evento miracoloso l’edificio del santuario fu ricostruito.
Nel corso del pellegrinaggio i fedeli esprimono la loro devozione per la Madonna trascorrendo la notte sul luogo del santuario e accampandosi nell’area circostante. Portano al santuario offerte arboree o altri oggetti votivi come ex voto anatomici, fotografici, epigrafici e così via. Al ritorno molti riportano a casa souvenir acquistati sulle bancarelle o all’interno del santuario, in ricordo del pellegrinaggio e per mantenere vivo il culto della Madonna nello spazio domestico. 
Le registrazioni di Annabella Rossi documentano alcuni aspetti della festa, in particolare la devozione dei fedeli espressa attraverso l'esecuzione di canti religiosi. Un ulteriore contributo di questa raccolta è dato dalle interviste effettuate ad alcune donne e focalizzate sulla questione dei vestiti "tradizionali": la ricercatrice cerca di indagare cosa portava alcune ragazze giovani ad utilizzare determinati abiti, le modalità di realizzazione di tale abbigliamento e soprattutto il valore economico, legato non solo ai materiali di base ma anche alla fattura che, nel caso dei ricami, doveva essere ricercata oltre che impegnativa. 
Nel volume "Le feste dei poveri" Annabella Rossi cita diverse volte questa festa ma non la tratta mai in maniera completa; alcuni dettagli sono riportati nella seconda appendice, "Comportamenti particolari", in cui vengono riassunti e schematizzati i comportamenti dei fedeli in ciascuna delle occasioni festive documentate dalla studiosa; nel caso specifico: "Madonna di Pierno: camminare scalzi, camminare sulle ginocchia, toccare l'effige, abbandonarsi a comportamenti isterici (scarsi), compiere tre giri attorno al santuario, portare rami, trascorrere la notte all'interno del santuario, costruire accampamenti, parlare con l'effige".
Le ricerche di Annabella Rossi sono state contestuali alle riprese di  Luigi Di Gianni per il documentario La madonna di Pierno,  realizzato peraltro con la sua consulenza scientifica. 
Raccolta 108689

  • Genere Audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Inno alla Madonna. Coro di voci femminili e maschili.

    La registrazione è avvenuta nel 1965

  • Durata 02:14
  • Luogo Santuario della Madonna di Pierno, San Fele
  • Provincia Potenza
  • Regione Basilicata
  • Esecutore Voci: anonimi
  • Autore Annabella Rossi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Inno alla Madonna. Voce maschile e coro.

    La registrazione è avvenuta nel 1965

  • Durata 05:43
  • Luogo Santuario della Madonna di Pierno, San Fele
  • Provincia Potenza
  • Regione Basilicata
  • Esecutore Voci: anonimi
  • Autore Annabella Rossi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Intervista ad una giovane ragazza di Avigliano che indossa il vestito tradizionale.
    Annabella Rossi cerca di risalire al motivo di tale scelta da parte di una giovane ragazza; l'interlocutrice spiega che i vestiti tradizionali erano parte del corredo, pronto prima del matrimonio: modificarlo avrebbe comportato spese aggiuntive che non potevano essere sostenute. 
    La ricercatrice cerca di risalire al valore economico del vestito. Interviene anche il marito dell'intervistata.

    La registrazione è avvenuta nel 1965

  • Durata 03:47
  • Luogo Santuario della Madonna di Pierno, San Fele
  • Provincia Potenza
  • Regione Basilicata
  • Autore Annabella Rossi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    L'intervista coinvolge una signora di Avigliano, anche in questo caso (come nel documento 03) l'attenzione della ricercatrice si concentra sui vestiti tradizionali. La signora intona, poi, invocazioni alla Madonna, cui seguono alcune informazioni sulla processione. Registrazione in parte rovinata dal vento.

    La registrazione è del 1965, data imprecisata

  • Durata 01:47
  • Luogo Santuario della Madonna di Pierno, San Fele
  • Provincia Potenza
  • Regione Basilicata
  • Autore Annabella Rossi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Gruppo di donne che canta. La registrazione non è molto chiara, il canto si sente in lontananza.

    La registrazione è avvenuta nel 1965, data imprecisata

  • Durata 02:33
  • Luogo Santuario della Madonna di Pierno, San Fele
  • Provincia Potenza
  • Regione Basilicata
  • Autore Annabella Rossi