Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Archivio Sonoro

Archivio Sonoro della Campania

Ti trovi qui:Archivio Sonoro | Archivio Sonoro Campania | Fondo Museo Arti Tradizioni Popolari-Campania | Patrizia Ciambelli | P. Ciambelli, E. Bassano, Nocera Superiore 1976

P. Ciambelli, E. Bassano, Nocera Superiore 1976 (8)

La festa di Materdomini

Documenti sonori raccolti da Patrizia Ciambelli e Enzo Bassano il 15 agosto 1976 a Nocera Superiore (Sa) in occasione della festa di Materdomini. La leggenda narra che nel 1041 una donna di nome Caramari (cara a Maria) ebbe in visione la Madonna che le indicò dove costruire il tempietto in suo onore (1060). Il momento centrale della festa si svolge la notte tra il 14 e il 15 agosto quando i pellegrini si raccolgono in chiesa per la recita del rosario e nel piazzale antistante per assistere all'esecuzione di canti sul tamburo e canti devozionali spontanei. Durante la festa si consumano tipicamente diversi cibi: la palatella con la mpupata 'e alici (ovvero uno sfilatino con melanzane sott'olio, alici e peperoncino), i maccaruncielli del monaco, la minestra maritata 'o mellone 'e fuoco (l'anguria). La restituzione dei repertori, che comprendono canti sul tamburo, devozionali, polivocali e a figliola, è compromessa dalla scarsa qualità dell'audio.

(299-300, 108858-9)

  • Genere Audio

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Breve canto sul tamburo. Le prime tre tracce della raccolta documentano esecuzioni all'aperto, nel piazzale antistante il santuario di Materdomini. La registrazione non documenta l'intera esecuzione e risulta compromessa nella qualità dell'audio. In sottofondo la fonosfera della festa.

  • Durata 01:14
  • Data Domenica, 15 Agosto 1976
  • Luogo Nocera Superiore
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonimi: voci maschili, tamburo a cornice, castagnette, voci
  • Autore Enzo Bassano, Patrizia Ciambelli

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    La registrazione non documenta l'intera esecuzione e risulta compromessa da una bassa qualità dell'audio. Inoltre la lontananza dei cantori non consente un'agevole comprensione del testo. I partecipanti accompagnano il canto con incitamenti ("Eh!""Ah!"), urla e a volte intonano la vocale "a" alla fine del verso, sulla cosiddetta vutata. In sottofondo il chiacchiericcio indistinto dei fedeli.

  • Durata 04:45
  • Data Domenica, 15 Agosto 1976
  • Luogo Nocera Superiore
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonimi: voci maschili, tamburo a cornice, castagnette, voci
  • Autore Enzo Bassano, Patrizia Ciambelli

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    La registrazione non documenta l'intera esecuzione. I partecipanti accompagnano il canto con l'espressione "Jetta 'o sanghe!", incitamenti ("Eh!""Ah!") e a volte intonano la vocale "a" alla fine del verso, sulla cosiddetta vutata.

  • Durata 04:42
  • Data Domenica, 15 Agosto 1976
  • Luogo Nocera Superiore
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonimi: voci maschili, tamburo a cornice, castagnette, voci
  • Autore Enzo Bassano, Patrizia Ciambelli

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Canto devozionale polivocale in onore della Madonna. La registrazione non documenta l'intera esecuzione ed è piuttosto disturbata in diversi punti. In sottofondo il chiacchiericcio indistinto degli astanti. Sul finire della traccia interviene un organo (dall'interno del santuario) e la voce amplificata del prete che recita una litania. La comprensione del testo risulta piuttosto difficile per tutta la durata del brano.

  • Durata 03:34
  • Data Domenica, 15 Agosto 1976
  • Luogo Nocera Superiore
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonimi: voci femminili e maschili, organo, voci
  • Autore Enzo Bassano, Patrizia Ciambelli

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Lunga esecuzione di un canto devozionale polivocale, sullo stesso modello dei canti eseguiti per la Madonna di Montevergine ("Simme jute e simme venute/ Quanta grazia c’avimme avute"), con voce solista e coro. In sottofondo il chiacchiericcio indistinto degli astanti. La registrazione non documenta l'intera esecuzione, sul finire della traccia interviene l'accompagnamento di un tamburello.

  • Durata 07:46
  • Data Domenica, 15 Agosto 1976
  • Luogo Nocera Superiore
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonimi: voci maschili, voci, tamburo a cornice
  • Autore Enzo Bassano, Patrizia Ciambelli

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Esecuzione di una fronna, canto a distesa senza accompagnamento strumentale e generalmente assai melismatico. Da segnalare in questo caso l'intervento di altre voci a rafforzare la vocale "a" nella cadenza finale. L'esecuzione è documentata nella sua integrità.

  • Durata 01:28
  • Data Domenica, 15 Agosto 1976
  • Luogo Nocera Superiore
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonimi: voce maschile, voci
  • Autore Enzo Bassano, Patrizia Ciambelli

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Frammento di canto sul tamburo. Il vociare della folla, un triccaballacche(idiofono a concussione reciproca) e una tammorra (tamburo a cornice). La registrazione non documenta l'intera esecuzione.

  • Durata 01:03
  • Data Mercoledì, 15 Agosto 2018
  • Luogo Nocera Superiore
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Anonimi: voce maschile, tamburo a cornice, triccheballacche, voci
  • Autore Enzo Bassano, Patrizia Ciambelli