Archivio Sonoro

Ti trovi qui:Archivio Sonoro | Archivio Sonoro Campania | Fondo Museo Arti Tradizioni Popolari-Campania | Il tarantismo in Campania | A. Rossi, E. Bassano e P. Ciambelli, Capaccio, Rettifilo e Gromola 1976

A. Rossi, E. Bassano e P. Ciambelli, Capaccio, Rettifilo e Gromola 1976 (12)

isòvnxklm

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Informazioni sulla storia della Madonna del Granato, sul culto si San Vito e San Pietro.

    Data: 1976

  • Durata 05:04
  • Luogo Capaccio
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Giuseppe: voce
  • Autore Annabella Rossi, Enzo Bassano, Patrizia Ciambelli

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    La registrazione contiene un piccolo frammento iniziale di intervista ad una donna che accenna al caso del marito morso dalla tarantola. Dopo il breve frammento inizia l’intervista a Gabriele Serra, contadino di 91 anni, che ricorda quando fu morso dalla tarantola a Tempalta, all’età di 17-18 anni. L’informatore rievoca l’occasione del morso, gli effetti del veleno, i colori della tarantola, il ballo ininterrotto per quindici giorni e quindici notti al suono di organetto, chitarra e mandolino; racconta che i suonatori di Tempalta eseguivano tarantelle, valzer e mazurke, mentre lui ballava con uomini e donne. Il signor Gabriele nomina anche altre persone di Tempalta morse dalla tarantola.

    Data: 1976

  • Durata 13:46
  • Luogo Capaccio Scalo (Rettifilo)
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Gabriele Serra: voce
  • Autore Annabella Rossi, Enzo Bassano, Patrizia Ciambelli

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    L’informatore, contadino nato a Capaccio nel 1909, rievoca il morso della tarantola del quale fu vittima nel 1937 mentre raccoglieva il grano. Sono narrati la perdita di coscienza, gli effetti del veleno, i dolori alla schiena, il rinnovarsi del dolore e il protrarsi del male ancora ai tempi dell’intervista, l’inefficacia delle cure mediche, l’incapacità di dormire, la necessità di dover assumere posizioni strambe, e l’essersi "rovinato la salute" in seguito al morso della tarantola.

    Data: 1976

  • Durata 12:43
  • Luogo Capaccio (Contrada Procuzzi)
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Ciccio C.: voce
  • Autore Enzo Bassano, Patrizia Ciambelli, Annabella Rossi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    L’informatore, contadino nato a Capaccio nel 1909, rievoca il morso della tarantola del quale fu vittima nel 1937 mentre raccoglieva il grano. L’intervista contiene informazioni sulla tarantola che morsicò l’informatore, gli effetti del morso, la necessità di restare a testa in giù in posizioni insolite, la durata del malessere, l’inefficacia delle cure mediche e dei medicinali, la presenza ancora viva dei dolori alla schiena provocati dal morso della tarantola.

    Data: 1976

  • Durata 13:08
  • Luogo Capaccio (Contrada Procuzzi)
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Ciccio C.: voce
  • Autore Enzo Bassano, Patrizia Ciambelli, Annabella Rossi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    L’informatrice ricorda il proprio caso di tarantismo, l’occasione del morso, gli effetti del veleno, la necessità di essere cullata e di ballare, l’inefficacia dell’antidoto e delle cure mediche, i colori della tarantola, la convocazione dei suonatori.

    Data: 1976

  • Durata 10:43
  • Luogo Capaccio
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore D’Angelo: voce
  • Autore Patrizia Ciambelli, Enzo Bassano, Annabella Rossi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    L’informatrice, contadina nata nel 1906, narra la propria esperienza di tarantismo avvenuta trenta anni prima a Paestum mentre raccoglieva fagioli. Sono ricordati: il morso della tarantola, la durata del male, la necessità di ballare, "sfrenesiare", per una notte intera, gli effetti del veleno (dell’informatrice la definizione che dà il titolo al testo curato da Annabella Rossi sul tarantismo Campano, Il mondo di fece giallo).

    Data: 1976

  • Durata 06:03
  • Luogo Gromola (frazione di Capaccio)
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Rosaria D.: voce
  • Autore Enzo Bassano, Patrizia Ciambelli, Annabella Rossi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    L’informatrice, contadina nata nel 1906, narra la propria esperienza di tarantismo, gli effetti del male e la necessità di cantare e ballare.

    Data: 1976

  • Durata 01:16
  • Luogo Gromola (frazione di Capaccio)
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Rosaria D.: voce, marito di Rosaria: voce
  • Autore Patrizia Ciambelli, Enzo Bassano, Annabella Rossi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Esecuzione di una forma di tarantella in maggiore. La registrazione è interrotta in alcuni punti e nel finale.

    Data: luglio 1976

  • Durata 00:51
  • Luogo Capaccio
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Signor Pietro: organetto
  • Autore Annabella Rossi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    L'informatore, suonatore di organetto originario di Piaggine, ricorda le proprie esperienze di suonatore convocato per alcuni casi di tarantismo, descrivendo alcuni momenti e azioni dei tarantati durante le terapie coreutiche.

    Data: luglio 1976

  • Durata 01:16
  • Luogo Capaccio
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Signor Pietro: voce
  • Autore Annabella Rossi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    Esecuzione di una forma di valzer in maggiore.

    Data: luglio 1976

  • Durata 00:43
  • Luogo Capaccio
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Signor Pietro: organetto
  • Autore Annabella Rossi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    L'informatore, suonatore di organetto originario di Piaggine, ricorda gli stati di coscienza, umorali e fisici dei tarantati per i quali suonava; riferisce sul contesto domestico in cui si svolgevano le sedute terapeutiche, sulle azioni e i gesti compiuti durante la danza di possessione. Inoltre, parla della diffusione del tarantismo a Piaggine e degli spostamenti a piedi per andare a lavorare o a suonare nella piana di Paestum. In conclusione spiega che molti tarantati erano "ubriacati" prima di iniziare a ballare.

    Data: luglio 1976

  • Durata 07:44
  • Luogo Capaccio
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Signor Pietro: voce
  • Autore Annabella Rossi

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    L'informatore parla della Piana di Paestum, delle colture che si piantarono dopo la bonifica e il disboscamento, delle condizioni sociali ed economiche delle comunità che abitavano la piana, della diffusione della pastorizia.

    Data: luglio 1976

  • Durata 04:14
  • Luogo Capaccio
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Signor Pietro: voce
  • Autore Annabella Rossi