Archivio Sonoro

A. Milillo, Capaccio Contursi Terme 1976 (3)

isòvnxklm

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    L’informatore, muratore di 79 anni, ricorda due episodi di tarantismo ai quali ha assistito da giovane. Nell’intervista sono narrati i sintomi del morso e la guarigione dal male attraverso il ballo accompagnato dalla tarantella. Si elencano alcune differenze fisiche e cromatiche delle tarantole. L’informatore spiega anche la maggiore possibilità per gli uomini di essere pizzicati perché lavoravano più delle donne in campagna. Inoltre, è spiegato il significato del divieto di bere per i tarantolati ai fini di far "seccare" il sangue e cambiarlo. La registrazione è interrotta sul finale.

    Data: Giugno 1976

  • Durata 25:55
  • Luogo Capaccio Scalo
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Pasquale: voce
  • Autore Aurora Milillo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    La registrazione contiene informazioni su alcuni episodi di tarantismo ai quali hanno assistito le due anziane informatrici, gli eventi narrati risalgono ai primi anni Trenta del Novecento.

    Data: Giugno 1976

  • Durata 08:55
  • Luogo Contursi Terme
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Luigia Brogna: voce, Gerardina Brogna: voce
  • Autore Aurora Milillo

  • Genere Audio
  • Audio

  • Descrizione

    L’intervista raccoglie la testimonianza di un tarantolato. L’informatore ricorda l’evento: i sintomi e gli effetti del morso, i tempi di crisi, le azioni e il continuo stato di agitazione. Spiega di aver stuzzicato il ragno che ha reagito morsicandolo, e di aver ricevuto le cure di un medico che ha indicato la terapia con un unguento. Inoltre, sono spiegati il divieto di contatto con l’acqua e lo stato modificato di coscienza vissuto, i luoghi e i periodi dell’anno in cui si potevano incontrare le tarantole. La registrazione è interrotta sul finale.

    Data: Giugno 1976

  • Durata 22:39
  • Luogo Contursi Terme
  • Provincia Salerno
  • Regione Campania
  • Esecutore Salvatore Lenza: voce
  • Autore Aurora Milillo